News dal Comune di Roma


Riceviamo e pubblichiamo

URBANISTICA, SANTORI (LEGA): “RISORSE PER ROMA, SUBITO RILANCIO E SMALTIRE ARRETRATO CONDONO”

11 maggio 2022

“Le cifre parlano da sole. Pratiche di condono con concessioni rilasciate: 4350 nel 2018; nel 2019: 3494; nel 2020: 1491; nel 2021: 2811. Seguono le relative somme incassate da Roma Capitale: nel 2018: 15.000.000 di euro; nel 2019: 16.000.000; nel 2020: 9.000.000; nel 2021: 10.000.000. Un fallimento cui va posto rimedio subito perché la gestione della grande mole di arretrato sulle pratiche del condono edilizio è una priorità, la perdita per l’amministrazione è ingente e i cittadini non ne possono più di attese e rinvii”. Lo ha dichiarato oggi il consigliere leghista Fabrizio Santori, nel corso della commissione capitolina congiunta Bilancio e Urbanistica che ha analizzato la situazione di Risorse per Roma, incontro al quale era presente anche l’amministratore unico della società Simone De Santis. “Risorse per Roma, che ha in carico le pratiche del condono edilizio, è ancora in attesa del rinnovo del contratto che prevede anche supporto al Dipartimento di urbanistica, finalizzato proprio a risolvere un problema che si trascina da anni. E neppure è dato sapere se è stata redatta la relazione generale a conclusione dell’appalto scaduto a dicembre 2020”, afferma Santori. “È urgente conoscere se è stato rilevato e quantificato il potenziale danno patrimoniale subito dalla Capitale in conseguenza di una inadeguata gestione del condono, ma anche capire che cosa si intenda fare adesso per gestire tutto l’arretrato”, continua l’esponente della Lega. “A tutto questo deve aggiungersi la pianificazione delle assunzioni: anche su questo chiediamo rapidi chiarimenti, perché il rilancio di Risorse per Roma è un passaggio fondamentale per il rilancio economico, sociale e abitativo dell’intera città”, conclude.

CASA, SANTORI (LEGA): “PD CANCELLI MOZIONE SU RESIDENZA OCCUPANTI ABUSIVI”

11 maggio 2022

“La mozione che prevedeva di impegnare il Sindaco per aggirare la norma nazionale scritta nel decreto 47 del 2014, che vieta di dare la residenza e consentire gli allacci ai servizi agli occupanti abusivi di immobili, è stata ritirata. Ma vigileremo perché un simile scempio dei diritti e delle leggi non sia riproposto con parole diverse, nel tentativo di sottoporlo comunque all’approvazione dell’Assemblea Capitolina”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, commentando il ritiro della mozione sulla residenza da concedere a occupanti abusivi di immobili che avrebbe dovuto essere messa ai voti durante la seduta di ieri. “L’azione e l’allarme lanciato sulla questione dalla Lega hanno spinto lo stesso sindaco Gualtieri a sospendere una richiesta vergognosa, frutto dell’irrefrenabile bisogno di certa sinistra di calpestare le leggi per il vantaggio di furbi e senza titolo che si pretende di anteporre a chi sta regolarmente in graduatoria, in attesa di una casa popolare da anni. Non abbasseremo mai la guardia di fronte a iniziative come queste: fanno solo perdere tempo, incitano a non rispettare le regole e aggravano il problema allontanando ulteriormente la soluzione. Ora il Pd faccia di più: cancelli definitivamente questa mozione e la faccia finita di manipolare chi ha bisogno convincendolo di poter vivere in una ‘necessaria illegalità’, tanto falsa quanto non democratica”, conclude Santori.

SALUTE, SANTORI E MATONE (LEGA): “DEFIBRILLATORI IN SCUOLE, IMPIANTI SPORTIVI E LUOGHI PUBBLICI, MAPPATURA STRUMENTI SUL TERRITORIO. APPROVATA MOZIONE LEGA”

10 maggio 2022

” L’approvazione all’unanimità della mozione presentata dalla Lega che ribadisce la necessità di installare defibrillatori per consentire interventi tempestivi e salvavita in scuole, palestre e luoghi pubblici, è un impegno cui Roma Capitale non può sottrarsi per diventare finalmente un ‘Comune cardio-protetto secondo le linee guida già dettate da una delibera dell’Assemblea capitolina del 2018. Se ad oggi gli interventi sono scarsi, sia per quanto riguarda gli strumenti che per la formazione di personale non sanitario in grado di intervenire nelle emergenze cardiovascolari e nella disostruzione pediatrica, come prevede la normativa regionale, adesso possiamo sperare in un rapido miglioramento di questa condizione, e questo consentirà di salvare molte vite grazie anche al coinvolgimento di Ares 118 e Regione Lazio per la realizzazione di un’app che consentirà di mappare e collegare fra loro tutti gli strumenti attivi sul territorio”. Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti della Lega in Campidoglio Simonetta Matone, capogruppo, e il consigliere Fabrizio Santori, a margine della votazione nell’Aula Giulio Cesare. “L’impegno deve prevedere anche un tavolo tecnico che coinvolga i diversi operatori del settore per ottimizzare le azioni e migliorare così la prevenzione anche nel corso dei grandi eventi in città”, spiegano Matone e Santori. “Auspichiamo l’installazione di strumenti e la presenza di operatori formati anche nei centri commerciali, nei mercati, nei grandi spazi aperti al pubblico e anche nei condomini”, aggiungono gli esponenti della Lega. “Il voto di oggi mostra la dovuta attenzione a un tema che riguarda spesso anche i più giovani, colpiti da morti improvvise spesso durante l’attività sportiva, ma bisogna lavorare molto, e cominciare a farlo da subito”, concludono gli esponenti della Lega

PESTE SUINA, SANTORI (LEGA): “CANCELLATE INUTILI E PERICOLOSE, CINGHIALI ENTRERANNO NEI PALAZZI PER MANGIARE”

10 maggio 2022

“Le recinzioni ai cassonetti dell’immondizia per allontanare i cinghiali, sani o malati di peste, sono un premio allo spreco, uno schiaffo ulteriore al decoro e al piano paesaggistico di Roma. In una città nella quale non si riesce nemmeno a salvaguardare le recinzioni dei parchi giochi per i bambini dagli assalti dei teppisti, come è possibile solo pensare di circondare con reti protettive tutti, o quasi, i cassonetti sparsi sul territorio. Agli ungulati si doveva pensare per tempo, controllando la popolazione, vigilando sulla presenza di cibo sufficiente nei luoghi naturali per la specie, evitando che si muovessero in massa come invece è accaduto. Si è preferito non far nulla per anni per lanciare infine un altro business sulle spalle dei romani, mettendo in campo l’ennesima emergenza programmata”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori. “I cinghiali entrano in città per mangiare perché la città è sporca. La raccolta differenziata langue, e quella poca che si fa è un bluff, con il vergognoso risultato di stipare immondizia negli androni dei palazzi esasperando i cittadini, mentre gli ungulati andranno a prendere il cibo dentro le case della gente “, conclude il consigliere leghista.

SPORT, SANTORI (LEGA): “PALATIZIANO, CHI RITARDA I LAVORI DEVE PAGARE IL DANNO”

9 maggio 2022

“Roma non ha impianti per svolgere attività agonistica, le squadre romane non possono giocare nella propria città e questo ha evidenti ricadute negative legate agli allenamenti, alla crescita tecnica, atletica ed agonistica dei giovani, costretti a continue trasferte che pesano anche sui bilanci delle società e delle famiglie”. Lo dichiara il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori a radio Cusano Campus, intervenendo sul tema impianti sportivi romani nel corso della trasmissione: ‘Sport Academy’. “Il paradosso cui assistiamo”, prosegue Santori, “è che il patrimonio di talenti, di campioni, ma anche di appassionati giocatori e di semplici sportivi che hanno diritto a praticare le varie discipline, non cresce e si manifesta a Roma, ma in altri territori. Le società di pallacanestro e pallavolo non riescono a mantenere la serie A, investono soldi per affittare spazi. I campioni si sprecano, in questi come in altri sport. Una ricchezza per l’individuo, per la squadra, per la società sportiva, per la città intera, si perde per via del degrado di molti centri. Inagibili, parzialmente inagibili, devastati, chiusi. Sono tanti, in quasi tutti i quartieri. Un emblema di questo degrado è il Palazzetto dello sport di viale Tiziano. La Lega”, aggiunge il consigliere del Carroccio, “ha presentato una mozione sugli impianti sportivi romani, e riguarda anche altri impianti oltre il Palatiziano: chiediamo di porre l’attenzione anche su quelli fantasma di Corviale e di Cesano. La loro realizzazione consentirà di chiudere il cerchio a livello geografico. Siamo all’anno 0. Grazie al nostro intervento i lavori al palazzetto di viale Tiziano finiranno per luglio, tra tante difficoltà, più probabilmente per fine agosto. Ma servono responsabilità e fermezza da parte di tutti, la situazione penosa degli impianti sportivi romani deve finire. Come membro della commissione lavori pubblici del Campidoglio”, spiega, “ ho insistito per far inserire delle penali qualora i lavori non siano completati nei tempi stabiliti. Sto vagliando i regolamenti per cercare di quantificare i ritardi e capire chi e che cosa li provocano, per quali ragioni, e voglio sapere chi paga i danni causati da continui rinvii e lentezze. L’obiettivo è arrivare a una conclusione, sollecitando gli uffici e cercando di snellire le pratiche burocratiche, ma soprattutto cambiare questa visione del pubblico. Necessario è anche coinvolgere positivamente il privato che prende in appalto i lavori, perché queste situazioni toccano direttamente la vita dei cittadini. A Cesano c’è già qualcosa, ci sono i fondi per accelerare i lavori e terminare la struttura. Dobbiamo però riavviare la macchina e accendere i riflettori sull’intero settore impiantistico-sportivo, utilizzare al meglio tutti gli spazi che già ci sono e realizzarne di nuovi, organizzarli con ampi orari di apertura, consentendo magari di dedicare playground e palestre anche a discipline diverse nell’ambito della giornata. Gli impianti possono essere sempre aperti, luogo di eventi, e prezioso volano anche per la creazione di nuovi posti di lavoro”, conclude Santori.

L’ordinanza di Zingaretti calpesta piano paesaggistico di Roma e potrebbe costare 10 milioni di euro

9 maggio 2022

“Non abbiamo più parole, ormai Roma è alle ghiande, nello scempio dell’incuria, dell’immobilismo e nell’elenco degli errori sinistresi mancava giusto la peste suina. Il sindaco Gualtieri insieme al presidente della Regione Zingaretti chiede rimedi caotici e rattoppati contro l’invasione dei cinghiali, ora anche malati. Risoluzioni che servono a poco, ma limitano di tanto la libertà dei cittadini”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, a proposito delle misure messe in atto per contenere la peste suina. “Bloccare le aree verdi della città, vietare i pic-nic, e in più l’ordine di disinfettarsi le scarpe, riempiendo la città di umilianti cartelli di ‘attenti al cinghiale’ da nord a sud, passando per Monteverde, Bufalotta, Parioli, Verbano, Prati, e molti altri quartieri di Roma Nord, in cui si vedono i bestioni ormai scorrazzare senza sosta, ecco le misure, senza dimenticare le recinzioni su ogni cassonetto: il piano paesaggistico va a farsi benedire. Questa è l’ordinanza di Zingaretti che costerebbe al comune di Roma almeno 10 milioni di euro? Questa è la Regione Lazio dopo anni di sonno su questo tema? Ci chiediamo se la farsa finisca dove comincia l’ottusità, o forse il confine è là, dove il cinismo si mescola all’incompetenza. Ritiro immondizia, pulizia, raccolta differenziata: quello che dovrebbe essere normale da sempre, oggi fa parte delle azioni di emergenza nell’emergenza già da mesi dichiarata. Eppure l’interrogazione orale urgente presentata dalla Lega sul tema degli ungulati che invadono la città continua a slittare in Assemblea capitolina. Forse Gualtieri non sa cosa dire alla città sprofondata nella vergogna e colpita dall’ennesimo allarme”, conclude Fabrizio Santori.

ANIMALI, LEGA: “CANILE PONTE MARCONI E’ INDEGNO, CAMPIDOGLIO INTERVENGA

6 maggio 2022

“Un sopralluogo della Lega al canile di Ponte Marconi ha sollevato ancora una volta il coperchio della barbarie, dell’incuria condita di crudeltà che regna incontrastata nella struttura del Campidoglio”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Filippo Maturi, deputato responsabile nazionale per il Carroccio della tutela degli animali, l’eurodeputata Anna Cinzia Bonfrisco, Fabrizio Santori, consigliere di Roma Capitale e Maurizio Politi, che hanno visitato insieme ad altri militanti leghisti il complesso dell’ex cinodromo che ospita il canile, constatandone e documentandone le condizioni. “Il sindaco e l’assessore competente facciano qualcosa, e subito”, chiedono.

“Celle troppo vicine una all’altra, box piccoli, bui, cemento e aperture che si affacciano su altro cemento realizzano un orrore che somiglia più ad un luogo di tortura che a quello che dovrebbe essere un canile rifugio”, insistono Maturi, Bonfrisco, Santori e Politi.

“La sofferenza, l’abbandono, le crudeltà già subite, i disagi, non possono e non devono essere moltiplicati inutilmente tradendo lo stesso concetto di rifugio, un luogo almeno decente in attesa di una nuova casa.

Questo livello scandaloso di custodia dei cani del Sindaco di Roma non solo svergogna tutti i romani, ma è contro la legge.

I diritti degli animali sono legalmente riconosciuti e devono essere rispettati, andremo fino in fondo per fare luce, e non solo su appalto di gestione, cura e assistenza, ma anche sulle mancate scelte edilizie che hanno riproposto per gli attuali quattrozampe ospiti il modello indegno di luogo di sfruttamento e sofferenza che era il cinodromo”, concludono gli esponenti della Lega.


OCCUPAZIONI, SANTORI (LEGA): “DELIRIO BUONISTA PRODUCE SOLO DANNI”

5 maggio 2022

“Ribadiamo il nostro secco no alla concessione della residenza agli occupanti di immobili. L’amministrazione ha il dovere di aiutare chi è in difficoltà, ma non può dare maggiori diritti a chi trasgredisce le leggi rispetto a chi le osserva”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, a proposito mozione approvata dalla maggioranza capitolina, finalizzata ad agevolare la residenza a chi occupa immobili. “Affrontare il problema in questo modo, in un delirio buonista cullato dal sonno della ragione, produce solo danni e moltiplicherà all’infinito il problema senza risolverlo”, insiste Santori.

“Cercare di cancellare un preciso dettato in questo senso del decreto 47 del 2014, ‘rendere la residenza esigibile per tutte le persone’, come si esprime l’assessore Funari, è il tentativo becero di ottenere sempre qualcosa di più per chi non ha diritto a scapito di chi attende il suo turno nella graduatorie”, dice il rappresentante del Carroccio.

“Invitiamo la maggioranza, cui offriamo tutta la nostra collaborazione, come sempre abbiamo fatto, ad agire in nome di tutti i romani risolvendo le questioni abitative e del lavoro con un percorso serio e rapido, che allontani dalla città chi non ha diritto a rimanere e elimini finalmente i problemi cominciando dall’inizio, e cioè da chi, lo ripetiamo, è regolarmente iscritto nelle graduatorie per una casa popolare.

La povertà non è un businness, né un serbatoio di voti cui attingere mentre si traballa politicamente tirando avanti giorno per giorno facendo leva sulle difficoltà altrui. Una vergogna indicibile è farsi scudo di morti, di posti di lavoro persi, di attività distrutte, di perdite economiche enormi, di una crisi e di un dolore che non finiscono per cancellare i cittadini e pensare invece a chi non fa nulla, cresciuto e divenuto magari perfino nonno riempiendosi la bocca di ‘diritti’, nell’obbrobrio di un ragionamento che ha cancellato dal suo vocabolario almeno due parole chiave della politica e della convivenza civile e sociale: doveri e rispetto”, conclude Santori.


MUNICIPIO X, (SANTORI, LEGA): “GUALTIERI STRONCA IL DECENTRAMENTO DEL LITORALE”

5 maggio 2022

“Mentre si discute in Parlamento di dare maggiori poteri normativi a Roma Capitale, apprendiamo con stupore e preoccupazione la notizia di una proposta di deliberazione della giunta Gualtieri inviata all’Assemblea capitolina che avrebbe lo scopo di riportare a Roma Capitale le competenze e la gestione del litorale romano. Un’assurdità che contraddice l’attuazione del decentramento amministrativo già previsto da norme e regolamenti. Chiediamo conto al Sindaco Gualtieri di questa iniziativa con un’interrogazione a risposta scritta”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori.

”Cosa vuole fare Gualtieri è qualcosa di inspiegabile, riteniamo questa delibera fuori luogo, dannosa per la cittadinanza di Ostia e di tutto il territorio del Municipio X.

Ci dica il Primo Cittadino quali sono i progetti di rilancio turistico e sviluppo del mare di Roma, una realtà così speciale che non può essere oggetto del solito metodo di calare iniziative dall’alto, lontano dai cittadini e dalle risorse economiche e sociali in campo. Ci dica se crede veramente che questo modo di portare avanti l’azione amministrativa corrisponda al bene e al benessere generale del Municipio X, dei suoi residenti, di chi ci lavora e di chi ama il mare di Roma e vuole goderlo in ogni stagione su spiagge pulite, sicure e ospitali”,

conclude Santori.


RIFIUTI, SANTORI (LEGA): “EQUILIBRISMO DI GUALTIERI FA SORRIDERE, BASTA AL TEATRINO DELLA POLITICA TRA M5S E PD”

3 maggio 2022

“Equilibrismo da barzelletta quello del sindaco Gualtieri, che si aggrappa a flebili distinzioni per dare aiuto al Pd inguaiato dalla reazione del M5S di fronte al decreto energia. Ma nella giunta del presidente Zingaretti (Pd) il M5S c’è, e in particolare un esponente del movimento ricopre proprio l’incarico di assessore alla transizione ecologica.

Come potrà far finta di nulla sul termovalorizzatore?

Noi come Lega diciamo sì al termovalorizzatore, e vogliamo la pulizia della città anche da questi teatrini vergognosi. Nell’attesa che il ‘campo largo’ di certa sinistra capisca finalmente dov’è il limite, anche della coerenza e del buon gusto politico, speriamo in un impegno serio e rapido nel risolvere il problema dei rifiuti a Roma, che finalmente, con la scelta del termovalorizzatore, auspichiamo si diriga ad una definitiva soluzione, come si attende da anni”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Assemblea Capitolina Fabrizio Santori.


SOCIALE, SANTORI (LEGA): “SINISTRA ESCA DALL’ANGOLO E CHIARISCA SU FARMACAP

3 maggio 2022

Il sindaco Gualtieri ci dica che cosa vuole fare con Farmacap, ci racconti perché i tecnici capitolini avrebbero giudicato ‘fumoso’, bocciandolo, stando alle notizie che circolano sulla stampa e in ambienti sindacali, il piano di risanamento messo in campo dalla dalla stessa Giunta.

Siamo di fronte ad un’altra acrobazia dell’incoerenza, come nel caso del termovalorizzatore, che pure approviamo, ma non è tollerabile stare a guardare esercizi pericolosi che si vogliono eseguire sulla pelle di decine di famiglie e di lavoratori, che già allarmano i sindacati, o, ancor peggio, restare nel dubbio che qualcuno voglia vendere a privati anche l’ Azienda speciale farmasociosanitaria capitolina, un patrimonio pubblico e prezioso per tutti i romani.

Attendiamo risposte chiare”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che ha presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta per avere chiarimenti sulla situazione e le prospettive di Farmacap. “Ambiguità e pressapochismo della sinistra sono arrivati ad un livello di guardia, le giravolte sui grandi temi della città sono inaccettabili. Farmacap, secondo il Pd che approvò gli atti proposti dall’allora sindaco Marino, doveva essere venduta anni fa.

Ora si vuole risanare, però il piano di risanamento non va bene: la sinistra esca dall’angolo e chiarisca. Basta continui cambi di linea, di percorso, di idee.

Roma non è uno spettacolo dedicato ai bambini in un circo”, conclude Santori.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): FLOP DEL PROTOCOLLO SU CINGHIALI, A ROMA SI RISCHIA LA VITA OGNI GIORNO”

2 maggio 2022

Il tema non riguarda solo Roma nord tra il Pineto, Parco di Veio e Insugherata, ormai l’invasione è certificata alla Bufalotta, Spinaceto e perfino a Monteverde e Prati.

Il protocollo firmato nel 2019 tra Regione, Campidoglio e Città metropolitana è rimasto lettera morta. Il Sindaco spieghi che cosa si sta facendo, basta tavoli e monitoraggi, i cittadini hanno paura e attendono azioni concrete”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che ha presentato un’interrogazione urgente al Sindaco Gualtieri e all’assessore Alfonsi sul problema degli ungulati in città.

Non è bastata l’aggressione di qualche giorno fa in via Igea con il cane della signora aggredita in fin di vita, anche oggi si registra l’ennesimo attacco di un branco, conseguenza dell’immondizia in cui annega la città attirando animali selvatici di ogni tipo, e del flop del protocollo che avrebbe dovuto risolvere la situazione d’emergenza, monitorare e gestire nel tempo le popolazioni di cinghiali. Un fallimento che ha portato all’aumento della presenza della specie fra i palazzi e nei quartieri con incidenti gravi per automobilisti e motociclisti, e che si gioca sulla pelle dei romani e degli animali stessi che risultano più aggressivi con la nascita delle cucciolate.

Questo il risultato penoso dell’ ipocrisia della sinistra che non agisce, mentre i cittadini, a cui viene limitata la libertà personale, rischiano ormai la vita per una semplice passeggiata sotto casa con il cane ”, conclude Santori.


STRADE, SANTORI (LEGA): “ROMA E’ UN COLABRODO, ACCORDI PONTE SOLO UN PALLIATIVO”

28 aprile 2022

“Quanto succede in questa città devastata dal malgoverno e dalla superficialità ha del surreale. Le buche sui marciapiedi e sulle carreggiate sono uno dei più gravi problemi che affliggono Roma, ma il bando relativo, eredità grillina, fa flop e dunque si aspetta.

La gente muore o è vittima di gravi incidenti, danni, e la nuova amministrazione si accorge solo ora dei problemi che rendono impossibili i lavori e rimanda tutti a settembre. Viabilità e sicurezza comprese”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori.

“Gli accordi ponte con i quali il Campidoglio pensa di arginare il problema sono insufficienti, servono investimenti importanti, gare serie, veloci, un’organizzazione che metta fine a questa farsa. Si pensi a riparare le strade davvero, e questo significa anche ascoltare chi le percorre. I cittadini sono stanchi di iniziative calate dall’alto senza il coinvolgimento dei comitati di quartiere e dei residenti”, prosegue il rappresentante della Lega.

“Questo modo di amministrare la città deve finire. Mentre le buche drappeggiano pericolosamente l’Urbe intera, si annunciano interventi senza un confronto con chi in quei quartieri vive e lavora, come accade per il progetto di nuove intersezioni tra via del Casale di San Basilio e via Nomentana”, conclude Santori.


TRASPORTI, SANTORI-CATALANO-NACCA (LEGA): “GIUNTA MUNICIPIO XI ASCOLTA NOSTRE RICHIESTE, NUOVA LINEA 889DS A MURATELLA

27 aprile 2022

“Apprendiamo con soddisfazione dalla memoria di giunta numero 9 che, a seguito dell’interrogazione depositata dalla Lega a novembre 2021, l’amministrazione del Municipio XI ha finalmente ascoltato le richieste dei cittadini del quartiere Muratella, che da anni chiedevano l’istituzione di un nuovo autobus per raggiungere con maggiore facilità le scuole secondarie del territorio”.

Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti della Lega Fabrizio Santori, consigliere di Roma Capitale, Daniele Catalano ed Enrico Nacca, rispettivamente capogruppo e consigliere in Municipio XI.

“Nelle prossime settimane verrà sottoposta all’approvazione del Consiglio municipale la delibera per la realizzazione della nuova linea bus 889DS”, proseguono i rappresentanti del Carroccio.

“Ci auguriamo che non si perda altro tempo: chiediamo anzi alla maggioranza di portare l’atto in aula già il 3 maggio, visto che proprio oggi è stato convocato il consiglio municipale per quella data.

Questa è una battaglia storica vinta dalla Lega, ma pure una grande vittoria e un passo importante per il trasporto pubblico nell’area di Muratella, che avrà finalmente un collegamento diretto con scuole, licei, servizi e quartieri limitrofi”, concludono Santori, Catalano e Nacca.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “RIFIUTI ANNO ZERO, CON GUALTIERI NON CAMBIA NULLA”

26 aprile 2022

“I romani continueranno a pagare la Tari più alta d’Italia per avere in cambio una città sporca, ben al di sotto del comune senso del decoro e della tolleranza sul piano igienico e sanitario. Ancora una volta siamo all’anno zero sul trattamento e lo smaltimento dei rifiuti, e sfuma l’auspicato ricalcolo al ribasso dell’imposta”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Lega, a proposito delle delibere sul tema dei rifiuti in discussione oggi in Assemblea capitolina.

“Resta un biglietto da visita sgocciolato e unto, una vergogna da porgere ai turisti che finalmente ricompaiono e ai cittadini che sono destinati a sopportare ulteriormente una gestione pessima del servizio”, commenta il rappresentante della Lega. “Con Gualtieri si rimane fermi ad un passato di inefficienza, scuse e abbandono in cambio di tariffe altissime e discutibili super manager dagli stipendi altrettanto elevati.

Le linee programmatiche”, aggiunge, “le promesse elettorali sono disattese. Ad oggi resta solo l’annuncio del termovalorizzatore, certo importante, ma all’orizzonte non vediamo nulla. La soluzione al problema dei rifiuti a Roma non c’è, e purtroppo dobbiamo constatare che con questa amministrazione non ci sarà”, conclude Fabrizio Santori.


ANIMALI, LEGA : BASTA SOFFERENZE PER I CANI DI ROMA, LA LEGA SI MOBILITA 20 aprile 2022 APPUNTAMENTO DOMANI GIOVEDÌ 21 APRILE ORE 15 CIRC.ne OSTIENSE 191 DIPARTIMENTO BENESSERE ANIMALE ROMA CAPITALE

“La situazione dei canili e dei gattili di Roma Capitale è inammissibile, la Lega chiederà conto di quanto avviene in particolare nel canile di Muratella e non ci fermeremo fino a quando questa vergogna non verrà cancellata.

Il nuovo accordo per l’assistenza e la cura dei cani nei canili di Muratella e ponte Marconi, avviato solo pochi giorni fa dal Campidoglio, già mostra falle incolmabili e gravissime che ne rendono necessaria la immediata revisione”.

Lo dichiarano in una nota gli esponenti della Lega Filippo Maturi, deputato e responsabile nazionale del Dipartimento per la Tutela del benessere animale, Cinzia Bonfrisco, deputato europeo, Gianfranco Rufa, senatore, Simonetta Matone e Fabrizio Santori, consiglieri comunali di Roma, Daniele Giannini, consigliere regionale del Lazio, Alfredo Becchetti, coordinatore romano intervenendo sul caso della cagnolina ferita nel canile di Muratella.

“La storia di Belen, la cagnetta rimasta ferita dopo essere stata attaccata da un pitbull nel ricovero di Muratella e lasciata senza cure, è una vergogna inaccettabile. Ma ancora più avvilente è constatare l’evidente presa in giro dal medievale e cinico sapore giocata sulla pelle dei quattrozampe in attesa di una nuova famiglia, nei centri di Muratella e ponte Marconi. “Se il veterinario incaricato dal Dipartimento ambiente non interviene quando è necessario e la vita degli animali nei canili di Roma Capitale è affidata al caso, come è successo a Belen, salva grazie alla presenza dei dottori della Asl e dei volontari, allora non ci siamo.

L’assessore competente dichiari pure che tutto è andato bene e che la cagnetta è salva, sfidando il ridicolo per negare quanto è accaduto veramente, ma si attivi per le necessarie verifiche e prenda le misure necessarie a garantire finalmente un livello di assistenza medica e cura adeguato alle necessità degli animali ospiti nei canili romani”, concludono gli esponenti del Carroccio.


RIFIUTI, MATONE , SANTORI (LEGA): “GESTIONE RIFIUTI AL DISASTRO, MAGGIORANZA APRA AL CONFRONTO”

19 aprile 2022

Stop ai 130 milioni di euro per esportare rifiuti e abbattimento Tari

“La gestione dei rifiuti a Roma è un disastro, la città continua ad affondare in un pantano di immondizia, degrado, inquinamento e malagestione”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Simonetta Matone e Fabrizio Santori, consiglieri della Lega in Campidoglio, rispettivamente capogruppo e segretario d’aula, in occasione della riunione straordinaria dell’assemblea capitolina sui rifiuti e sul piano straordinario per Ama prevista domani, richiesta dalle opposizioni, e durante la quale presenteranno cinque ordini del giorno.

“Auspichiamo che il sindaco condivida con le opposizioni scelte utili per risolvere il problema dei rifiuti, permettendo un positivo confronto, un abbattimento degli altissimi costi per portare i rifiuti all’estero e in altre regioni, e di conseguenza ridurre la Tari. Chiediamo ancora un volta un termovalorizzatore per Roma, soluzione che limiterebbe i costi spropositati che la città è costretta a spendere per portare i rifiuti fuori, oltre 128 milioni solo nel 2020, ma, mentre la sporcizia invade le strade si apre ancora il portafoglio dei romani per procedere a nomine discutibili e inopportune, come quella del nuovo d.g. Andrea Bossola, indagato per disastro ambientale e nelle carte della Dda di Reggio Calabria”, affermano Matone e Santori.

“Il personale di Ama è male organizzato”, proseguono, “le professionalità interne si perdono in ossequio alle convenienze politiche del momento”, insistono i due rappresentanti del Carroccio. “Un altro passaggio fondamentale è l’intervento sull’impianto di Rocca Cencia, il cui impatto deve essere ridotto pensando alla salute e alla sicurezza dei cittadini, fino a bloccarlo definitivamente”, concludono Matone e Santori.


SICUREZZA, SANTORI MONTANINI (LEGA): “CASAL BRUCIATO COME IL BRONX, ALLARME FURTI, SPACCIO E 6 RAPINE IN MENO DI 5 GIORNI”

14 aprile 2022

“Rapine, furti e spaccio si ripetono a ritmi quotidiani tra i raid di delinquenti soli o in bande che scorrazzano impuniti per tutto il quadrante di via Tiburtina, tra Casal Bruciato e Settecamini”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Santori e Fabrizio Montanini, consiglieri rispettivamente in Assemblea capitolina e nel IV Municipio, che rivendicano l’approvazione in Campidoglio di una mozione presentata dalla Lega per sollecitare l’apertura del commissariato di via Achille Tedeschi.

“Il sindaco deve intervenire e portare all’attenzione del Prefetto e del Ministro dell’Interno, ormai totalmente assente per la sicurezza di Roma, una necessità non più rimandabile”, chiedono Santori e Montanini.

“La zona è scoperta e senza un presidio, residenti e commercianti vivono nel continuo terrore, e nell’area ormai la delinquenza ha toccato livelli degni del Bronx nella difficoltà delle istituzioni di far fronte a questa emergenza. Sei rapine in meno di cinque giorni è un record negativo che non si può tollerare, Roma non può assistere inerme alle continue parate di malviventi lasciando che il crimine si trasformi in normalità”. concludono Santori e Montanini.

CULTURA, SANTORI (LEGA): TURISTI A ROMA, MA IL COLOSSEO CHIUDE. AIUTIAMO LA CAPITALE CHE LOTTA PER LA RIPRESA

15 aprile 2022

“Il Colosseo e il suo parco oggi sono stati chiusi in anticipo e restituiti i biglietti già emessi, e stavolta la scusa è la concomitanza della Via Crucis di questa sera. Certamente si tratta di un evento straordinario che ha bisogno della massima attenzione, ma cerchiamo di evitare difficoltà ulteriori alla Capitale che cerca di alzare la testa e guardare oltre la crisi grazie ai turisti che tornano. Ma restano fuori dai cancelli del monumento più visitato al mondo, la cui biglietteria è gestita da privati e i cui spazi sono del ministero. A Roma, che ha il compito della vigilanza, della pulizia e dell’illuminazione, non resta nulla”.

Ne dà notizia il consigliere della Lega e segretario dell’Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, che raccoglie le proteste degli operatori del settore e dei tanti visitatori contro l’odierna chiusura anticipata dell’anfiteatro Flavio.

“Probabilmente questo danno economico alla città poteva essere evitato programmando soluzioni che rispettassero tutte le esigenze. Disoccupati, imprenditori in difficoltà che non sanno come far mangiare i propri figli, sono tutte tematiche post covid che non possono essere cancellate. Per questi e altri motivi ribadiamo la necessità che la gestione dell’intera area passi a Roma Capitale, e la biglietteria, la cui gara è infatti sotto la lente di Anac, diventi un servizio efficiente”, conclude Santori.

NOMADI, SANTORI (LEGA): “NUOVO PIANO ROM, PRIORITA’ SIANO SICUREZZA E RISPETTO DELLE REGOLE”

14 aprile 2022

“Attendiamo il sindaco Gualtieri alla prova dei fatti, al di là delle chiacchiere e dei confronti, pur auspicabili, con le associazioni del terzo settore per il nuovo piano rom. Attendiamo un programma che superi le condizioni degli insediamenti tollerati e cancelli finalmente la moltitudine di accampamenti pieni di sporcizia e abbandono, teatri di diffusa illegalità, siti che deturpano Roma ai quattro punti cardinali”.

Lo dichiara in un nota il segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, consigliere della Lega, a proposito del nuovo bando capitolino che getta le basi per un confronto tra le varie forze in campo per la redazione del nuovo piano rom.

“Quando ci sarà la giusta attenzione anche per tutti quei cittadini che da anni sono in attesa di una casa popolare? Questo piano, visto che in bilancio i soldi da destinare a rom, sinti camminanti e immigrati, sono stati aumentati del 60% e si punta pure a racimolare qualcosa utile alla causa anche dai fondi del Pnnr, sia dunque un progetto realizzabile e rispettoso dei cittadini, stanchi di subire furti, molestie, inquinamento, immondizia sparsa ovunque.

Si rispettino i romani, trattati ormai come incomode e fastidiose presenze a casa loro, utili solo a pagare tasse e subire disservizi”, continua Santori.

“Il tempo di cambiare registro è arrivato, basta fuffa e inutile buonismo. Prima sicurezza e rispetto delle regole, e solo dopo concessioni a chi vuole rimanere. Per chi rifiuta di riferirsi a parametri di legalità e decoro la misura è colma, se ci fosse la Lega al governo a Roma per costoro non potrebbe esserci più posto”, conclude il consigliere del Carroccio.

SANITA’, SANTORI (LEGA): “FORLANINI, ORDINANZA TAR APRE A RICORSO ASSOCIAZIONI, KO PER ZINGARETTI “

13 aprile 2022 “

Il Tar del Lazio con ordinanza 4494/2022 pubblicata oggi, apre la strada alla discussione nel merito del ricorso presentato da alcune associazioni di cittadini che contestano i vari atti di indirizzo della Regione Lazio finalizzati a cancellare per sempre un servizio vitale per Roma come quello dell’ospedale Carlo Forlanini”. Ne dà notizia il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori.

“L’ordinanza appena pubblicata, che rinvia la discussione nel merito al 2023, è un passo importante, e smaschera l’incapacità e l’inadeguatezza delle scelte del presidente Zingaretti, che finisce ko tra le pagine scritte dal tribunale”, aggiunge Santori.”

Ci battiamo da anni a fianco delle associazioni e dei cittadini contro la politica assurda della Regione Lazio, fatta di scelte effimere, inutili, fraudolente.

Il Tar chiede conto degli atti di indirizzo voluti da Zingaretti. Mentre ogni giorno assistiamo allo spreco e allo sperpero, alla confusione, lo storico nosocomio romano langue nell’abbandono fra occupazioni e vigilantes che vigilano sul nulla, e Roma ha enorme bisogno di strutture ospedaliere.

Presenteremo una mozione in Campidoglio per promuovere un percorso serio e articolato che risolva una volta per tutte la grave situazione in cui e ridotta quella che era una delle strutture sanitarie di riferimento della Capitale e dell’intera regione, e che chiediamo venga presto riaperta”, conclude Santori.


SPORT. SANTORI (LEGA): “PALATIZIANO , DOMANI SOPRALLUOGO COMMISSIONE SPORT RICHIESTA DALLA LEGA”

11 aprile 2022

“Assurdo continuare a negare alla città spazi preziosi sia per le attività sportive, agonistiche e amatoriali, che per i grandi eventi che vi si potrebbero organizzare, che porterebbero anche un notevole indotto all’intera città.

Per questi motivi domani la Commissione sport capitolina effettuerà il sopralluogo richiesto dalla Lega al Palatiziano. Ringraziamo il presidente della Commissione Bonessio per la sensibilità sul tema, e auspichiamo intervenga l’assessore allo sport Onorato.

L’assessore, anziché limitarsi a esternare il suo punto di vista passeggiando con i giornalisti e ignorando il ruolo politico e amministrativo di chi rappresenta i cittadini in Campidoglio, affronti concretamente e sinergicamente il problema del gioiello del Flaminio ancora chiuso tra le polemiche.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare, che prosegue: “Abbandonare gli impianti sportivi al degrado è uno sport che non ci piace. Manca di destrezza, intelligenza, tattica e voglia di lavorare.

La Lega ha presentato una mozione sugli impianti sportivi romani, e oltre che per il palazzetto dello sport di viale Tiziano, richiede impegno anche per quelli fantasma di Corviale e di Cesano. Bisogna accelerare i tempi per restituire le aree alla città e alle associazioni sportive”, conclude Santori.


NOMADI, SANTORI, CATALANO, NACCA (LEGA): SASSI CONTRO BUS ATAC, CHIUDERE IL CAMPO DI VIA CANDONI

11 aprile 2022

Registriamo l’ennesimo episodio di violenza nei confronti di Atac e dei suoi dipendenti, che ogni giorno rischiano la pelle per svolgere il proprio lavoro. Un bus è stato preso a sassate nei pressi del campo nomadi di via Candoni.

È evidente che l’insediamento causa troppi problemi, non solo ad Atac, ma anche ai quartieri limitrofi con roghi tossici e furti continui. L’unica soluzione è la chiusura, superando il sistema nomadi. Depositeremo su questo tema due mozioni aventi lo stesso oggetto e finalità, una in Municipio XI e una in Campidoglio.

I cittadini e i lavoratori meritano rispetto e legalità”. Lo dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti della Lega Fabrizio Santori, consigliere capitolino, Daniele Catalano ed Enrico Nacca, rispettivamente capogruppo e consigliere in Municipio XI.


ATER, SANTORI (LEGA): “CARTELLE PAZZE E SPERPERI, ORA CHI E’ RESPONSABILE PAGHI”

12 aprile 2022

“La nostra ricetta è semplice: chi è responsabile paghi.

Qualcuno in Ater avrà pur dato l’ordine di far partire migliaia di raccomandate con richieste di arretrati senza le adeguate verifiche, con il risultato che molte sono sbagliate e che, oltre a molestare regolari affittuari, ex inquilini diventati proprietari ormai da decenni e perfino i morti, hanno avuto dei costi immediati cui si aggiungeranno quelli di eventuali contenziosi legali”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, commentando le cartelle “pazze” che chiedono in questi giorni arretrati non dovuti a famiglie che vivono nelle case Ater.

“Chi pagherà adesso i costi dell’errore, le inutili spese e gli sperperi di denaro pubblico per l’utilizzo di archivi datati 1992”, insiste Santori.

“C’è poi il danno arrecato ai cittadini in regola, costretti a inutili file, attese, telefonate, lettere, consulenze legali, che non può e non deve essere ignorato”, conclude il consigliere del Carroccio


SPORT, SANTORI (LEGA): “GRAVISSIMI RITARDI NEI LAVORI AL PALATIZIANO, COLPEVOLE LASSISMO DI M5S E PD

12 aprile 2022

“Il Palazzetto dello sport di viale Tiziano probabilmente non riuscirà a riaprire prima del 2023.

Auspichiamo che si possa fare prima, ma il sopralluogo effettuato oggi dalla Commissione sport capitolina, cui ha preso parte anche l’assessore competente, conferma che i lavori di ripristino e ammodernamento sono in forte ritardo e vorremmo davvero conoscerne il motivo”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che già tre mesi fa aveva chiesto di convocare una commissione su questa struttura e di effettuare un sopralluogo interno.

“Il sopralluogo richiesto dalla Lega nel Palatiziano è stato effettuato solo oggi. Ritardi e colpevole lassismo si ripetono.

Dopo la consiliatura M5S, oggi è l’ora della beffa targata Pd”, critica Santori.

“Dove ieri crescevano e si curavano i talenti dello sport romano, oggi si frantumano i sogni degli atleti delle nuove generazioni, si fanno i conti con le conseguenze di anni di abbandono, occupazioni, devastazioni

e invece di fare presto si resta a guardare le squadre di pallavolo e pallacanestro ancora senza impianti, costrette a perdere tempo e denaro in assurde trasferte”


AMA, SANTORI (LEGA): PROSSIMO DG AMA IN CARTE DDA DI REGGIO CALABRIA, UN AFFRONTO. LASCIÒ ACEA PER EVITARE AZIONI DI RESPONSABILITÀ?

9 aprile 2022

Ribadiamo la presunzione di innocenza, ma non possiamo tacere che il nome di Bossola è comparso

pure se non come indagato

nell’inchiesta della Dda di Reggio Calabria che ha scoperchiato un comitato d’affari sembrerebbe con l’acquisto lampo da parte di Acea di una società nell’ambito della gestione delle risorse idriche nel capoluogo calabrese.

Non basta tutto questo e il procedimento in corso per disastro ambientale su Bracciano a dissuadere il sindaco Gualtieri dal nominare Andrea Bossola, ex manager Acea, direttore generale di Ama, che firmerà il contratto a breve.

Una scelta inopportuna cui la Lega si oppone fermamente”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che che riafferma la contrarietà del Carroccio alla nomina del nuovo direttore generale dell’azienda partecipata dei rifiuti di Roma.

“Presenteremo un’interrogazione per sapere se risulta vero che, a seguito di questa inchiesta della Dda, fu invitato a lasciare Acea per evitare azioni di responsabilità.

Quando si scelgono i top manager e si erogano i lauti stipendi che ne conseguono, superficialità e miopia, per dir così, non sono ammesse.

Un affronto a tutta la città il Sindaco non può fingere di non sapere per questo gli ricordiamo che ai massimi livelli di direzione della città devono essere fatte le scelte giuste”, conclude il rappresentante della Lega.


AMA, SANTORI (LEGA): NO A BOSSOLA NUOVO DG AMA, PESSIMA SCELTA DI GUALTIERI

8 aprile 2022

Diciamo un secco no all’assunzione dell’ex manager di Acea Andrea Bossola, che avverrà oggi, come direttore generale di Ama.

Pur nel rispetto della presunzione d’innocenza, sempre da garantire, rammentiamo che si tratta di un personaggio che ha dovuto lasciare Acea a causa della crisi idrica del lago di Bracciano del 2017, e oggi è sotto processo per disastro ambientale proprio per quegli accadimenti”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, che ribadisce la totale contrarietà del Carroccio alla nuova nomina al vertice di Ama.

“Il sindaco Gualtieri ha fatto una pessima scelta, dettata solo dalla priorità di spingere il carro verso la china che gli fa più comodo.

Non si è guardato nemmeno intorno, era troppo occupato a guidare la mano di Angelo Piazza, l’ex ministro della cerchia dei suoi fidati collaboratori che oggi fa l’amministratore unico dell’Azienda dei rifiuti romana”, critica Santori.

“Quanto accade non va nella direzione del servizio, dell’efficienza della raccolta e del trattamento dei rifiuti della Capitale, ma è solo un gioco di bassa e arrogante politica, una decisione che fa perdere ogni speranza anche sulla eventuale volontà di aprire una pagina nuova, e pulita, su Ama”, conclude Santori.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “BANDI ‘SBANDATI’, TUTELA ANIMALI A RISCHIO. GATTILE PORTA PORTESE A BREVE SENZA CIBO E CURE”

7 aprile 2022

“Anac interviene e bacchetta ancora una volta la malagestione Capitale declinata a quattrozampe che investe tutti i centri capitolini destinati ai randagi, comprese le oasi feline”.

Lo dichiara in una nota il segretario dell’Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, consigliere della Lega, che nel 2015 presentò l’esposto che ha avviato l’inchiesta, chiedendo la convocazione della Commissione ambiente sul tema della protezione, tutela e assistenza degli animali senza famiglia della città.

“La tutela e l’assistenza, anche sanitaria, degli esemplari ricoverati nei canili di Roma Capitale è scarsa, inadeguata, carente e approssimativa. I bandi sono fatti male e non rinnovati in tempo utile.

Centinaia di cani sono a rischio custodia e assistenza veterinaria nei centri di Muratella e Ponte Marconi”, elenca Santori. “L’onda lunga del disservizio e dei bandi ‘sbandati’ investe anche la colonia felina di Porta Portese.

L’avviso per affidare la convenzione scade tra pochi giorni, ma le associazioni chiedono che sia rimodulato. Troppo basse le cifre messe a disposizione per assicurare cibo, pulizia e cure mediche.

Non permetteremo di ignorare i diritti degli animali meno fortunati della città in nome di ridicoli e pretestuosi risparmi. L’economia distrutta di Roma non si risolve negando un croccantino mentre si tollerano gli enormi sprechi che da mesi continuiamo a segnalare”, conclude Santori.


SOCIALE, SANTORI (LEGA): “MEDICINE UCRAINA ABBANDONATE NEGLI SCATOLONI, SCANDALO PROTOCOLLO FARMACAP, CRI E CAMPIDOGLIO”

6 aprile 2022

“Si rivela un clamoroso flop l’intesa ormai vecchia di un mese tra Farmacap, Croce Rossa e Campidoglio per la raccolta dei medicinali da inviare in Ucraina.

I medicinali che i clienti delle farmacie comunali hanno donato per portare aiuto alla popolazione in quel devastato Paese sono rimasti nei magazzini, abbandonati dentro gli scatoloni, e scadono: nessuno li raccoglie e tantomeno li spedisce”.

Lo ha dichiarato oggi il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, nel corso della riunione congiunta delle Commissioni bilancio e politiche sociali sul futuro di Farmacap.

“La vergogna di questa amministrazione, che ha siglato un accordo di cui però poi non controlla l’esecuzione, è senza fine. Si chiedono soldi ai cittadini, in grande parte ormai in serie difficoltà economiche, in nome della solidarietà, e poi tutto finisce in fumo, oltraggio ai romani e agli ucraini vittime di millantata solidarietà.

Uno scandalo. Il sindaco Gualtieri dovrebbe sapere dove sono le farmacie che appartengono all’AziendaFarmasociosantaria Capitolina: l’80% è in zone semiperiferiche:

si chiede dunque denaro alle fasce deboli della popolazione, che si affretta a fare quello che può, ed ecco subito l’ennesima beffa, l’ennesimo spreco, l’ulteriore danno figlio dell’ipocrisia, del pressapochismo snob e classista di certa sinistra”, conclude Santori.


SGOMBERI. SANTORI, CATALANO, NACCA (LEGA): EX SCUOLA 8 MARZO FUORI DA LISTA SGOMBERI, SCELTA INCREDIBILE

6 aprile 2022

Abbiamo appreso increduli e con stupore dell’assenza dell’immobile dell’ex scuola 8 Marzo, alla Magliana, dalla lista degli sgomberi.

Si continua dunque a tollerare una situazione di forte disagio per i tutti i romani onesti del quartiere nell’ex edificio scolastico occupato ormai da tantissimi anni, nonostante sia stato dichiarato inagibile fin dal 2010: con queste scelte si colpiscono anche gli stessi occupanti, perché non sono tutelati e continuano a vivere in un edificio non salubre”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti della Lega Fabrizio Santori, consigliere capitolino, Daniele Catalano ed Enrico Nacca, rispettivamente capogruppo e consigliere del Carroccio in Municipio XI.

“Presenteremo una interrogazione in Campidoglio all’assessore Zevi per sapere quali motivi hanno portato esclusione dell’ex scuola

e in Municipio proporremo una mozione per richiedere lo sgombero immediato, il cui testo riprende quella già approvata nella passata consiliatura, quando il Pd era all’opposizione: vedremo se avranno adesso la stessa determinazione di allora”, concludono Santori, Catalano e Nacca.


CASA, SANTORI (LEGA): “ NIENTE BANDO BUONI AFFITTO, LO SCHIAFFO A MIGLIAIA DI FAMIGLIE”

5 aprile 2022

“A Roma si contano almeno ventimila famiglie che avrebbero diritto al bonus affitto, ma ad oggi non lo ricevono: i fondi, 50 milioni,  sono bloccati e i nuovi bandi ancora non ci sono.

Questo gioco al massacro dell’economia, della dignità e dei diritti dei romani deve finire. Uno scandalo, il sindaco Gualtieri si svegli dal torpore e intervenga”.

Lo dichiara in una nota il segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, consigliere della Lega, commentando la situazione abitativa romana.

“Un’amministrazione che prende a schiaffi cittadini che vivono un periodo difficile è il colmo dell’ipocrisia e dell’incapacità amministrativa”, commenta Santori.

“Chi attende il bonus affitto, come chi è in fila regolarmente in attesa di una casa popolare, vede ignorato  il proprio diritto. Si dà ascolto solo a chi urla più forte sbraitando e minacciando nel torto più totale, e cioè gli occupanti abusivi, violenti e furbacchioni che tentano di farla franca a spese dell’intera città. Gualtieri si muova, non avvilisca la politica cittadina riducendola  ad un irricevibile insulto alla società intera”, conclude il consigliere.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “CANI SENZA CURE NEI RIFUGI, GUALTIERI DIMENTICA ANCHE QUELLI”

venerdì 1 aprile 2022

Lo scandalo dei cani maltrattati, senza cure e dimenticati nei rifugi capitolini di Muratella e ponte Marconi, si arricchisce di un nuovo, triste e squallido capitolo: nessuno è stato nominato per il servizio veterinario dopo che il bando è stato annullato e l’incarico ai precedenti responsabili non è stato prorogato”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori. “Eccoci dunque all’ennesimo errore nel mare magnum delle beffe e dei disservizi capitolini: i cani di proprietà del Sindaco sono senza cure sanitarie. Chiediamo un intervento immediato, non è possibile attendere ancora il nuovo bando e puntare nell’attesa ad un affidamento diretto delle cure veterinarie, progetto che è completamente fallito, come dimostra la situazione attuale”, prosegue Santori. “I volontari impegnati a portare sollievo alle bestiole che dovrebbero godere di regolare assistenza, anche sanitaria, registrano situazioni al limite dell’assurdo, mentre il pericolo e la negazione dei diritti dei quadrupedi si protrae nell’indifferenza di chi ne è responsabile, cioè il sindaco Gualtieri. Non gli chiediamo di fare miracoli, sarebbe già molto che si impegnasse a fare il suo lavoro, quello di sindaco di Roma Capitale”, conclude.


SICUREZZA, SANTORI (LEGA): “REATI IN AUMENTO, SERVE URGENTE COMITATO ORDINE E SICUREZZA”

I reati sono in aumento e l’ultimo caso registrato dalle cronache, che ha coinvolto il calciatore della Lazio Raoul Moro, picchiato, rapinato e derubato dell’auto sulla quale viaggiava insieme al padre, è ulteriore segnale degli allarmanti livelli cui è balzata la delinquenza in città”. Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare.”Roma somiglia ogni giorno di più a una bolgia, e i cittadini sono bersaglio di balordi, ladri e delinquenti, si moltiplicano furti e rapine. Alle pagine della cronaca arrivano solo alcuni casi, ma i romani travolti dalla quotidiana minaccia di chi vive indisturbato di delinquenza e espedienti sono sempre di più, coinvolti in casi che restano quasi sempre senza colpevoli o oggetto di troppo lievi condanne. Puntiamo dunque a prevenire e presentiamo ai cittadini finalmente  istituzioni capaci di far rispettare le norme”, dice Santori. “Auspico la convocazione urgente di un Comitato per l’ordine e la sicurezza. La città è allo sbando, ci chiediamo ancora una volta se il sindaco Gualtieri abbia intenzione di fare qualcosa o si limiti a guardare lo scempio cui è abbandonata la città”, conclude Santori.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “SU RIFIUTI E AMA GUALTIERI GIOCA A NASCONDINO, ENNESIMA PROVA INERZIA DELLA SINISTRA”

venerdì 1 aprile 2022

“Decidiamo, parliamo, facciamo il nostro lavoro. Tutti devono essere ascoltati, la Lega è a disposizione per dare il proprio contributo, ma basta giocare a nascondino con una questione che mette a rischio la salute, la pubblica igiene, il decoro. Portare i rifiuti all’estero o spargerli per le regioni del nord è costoso, inutile, inquinante e non risolve in maniera definitiva la situazione disastrosa in cui annaspa la città, mentre i romani pagano le tasse più esose d’Italia in cambio di nulla”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, che interviene sul tema del rinvio al 21 aprile della seduta straordinaria dell’assemblea capitolina su rifiuti e piano

Ama.

Siamo rimasti stupiti e profondamente preoccupati per l’ennesimo rinvio dell’assemblea capitolina straordinaria sul ciclo dei rifiuti e sul piano industriale Ama, richiesta dalle opposizioni, una seduta che avrebbe dovuto svolgersi la prossima settimana e per la quale invece è arrivato il terzo rinvio. Siamo contrari a rimandare a dopo Pasqua un confronto così importante, e la scelta della data, il Natale di Roma, è troppo per chi ama questa città. Ecco l’ennesima prova dell’inerzia e dell’incapacità della sinistra ad affrontare questo problema, eppure ai tempi di Raggi, con Zingaretti alla presidenza della Regione Lazio, ogni giorno gli esponenti del Pd si mettevano sul piedistallo a pontificare”, conclude Santori.


PERSONALE, SANTORI (LEGA): “STOP BUONI PASTO AI DIPENDENTI CAPITOLINI, GUALTIERI SE NE LAVA LE MANI”

Data giovedì 31 marzo 2022

“Ecco il nuovo e clamoroso flop del sindaco Gualtieri, che, pur avendo avocato a sé la delega al personale capitolino, tace sul disastro economico che cade sulle spalle dei 14 mila dipendenti del Campidoglio e su quelli dell’Area Metropolitana. Migliaia di lavoratori che si vedono sospesa l’erogazione dei buoni pasto a causa di un contenzioso amministrativo tra vecchio e nuovo fornitore. Gualtieri intervenga subito.

Tuteli i diritti dei lavoratori e delle loro famiglie, non bastano aumenti spropositati di benzina e bollette. Ragioni da Primo cittadino, se riesce, e non se ne lavi le mani, perché il danno causato dall’imprevidenza capitolina, oltre che aprire il fronte sindacale e dei contenziosi legali, si estende inevitabilmente ai già martoriati commercianti, ai gestori di bar e ristoranti dell’intera città”. Lo dichiara in una nota il segretario d’Aula e consigliere della Lega Fabrizio Santori, a proposito del problema dell’erogazione dei buoni pasto ai dipendenti di Roma Capitale e della Città Metropolitana.


SICUREZZA, SANTORI (LEGA): “EMERGENZA UCRAINA, MA GUALTIERI TIENE CHIUSO IL COC”

giovedì 31 marzo

“Abbiamo indirizzato al sindaco Gualtieri un’interrogazione a risposta scritta sulla (mala) gestione dell’emergenza profughi causata dal conflitto in Ucraina che investe la città. Vogliamo sapere perché non è stato attivato il Coc, il Centro operativo comunale dedicato appunto alle emergenze, come invece è accaduto in tutte le altre principali città italiane”. Lo dichiara in una nota il segretario in Aula Giulio Cesare e consigliere della Lega Fabrizio Santori, che lamenta la scarsa organizzazione per l’accoglienza agli ucraini e sollecita il Sindaco ad un chiarimento sulla questione. “Il numero verde predisposto non riesce a rispondere a tutte le richieste, lo stesso si registra per la mail messa a disposizione dall’Assessorato ai servizi sociali. Ancora una volta Gualtieri si dimostra incapace di agire e fronteggiare l’ennesima emergenza che si abbatte su una città già molto carente di organizzazione, servizi e sicurezza”, commenta il segretario d’Aula. “I romani e gli ucraini stessi lamentano le difficoltà nel ricevere informazioni per l’assistenza. Abbiamo notizia e foto di profughi accampati addirittura negli spazi della Protezione civile a Porta Metronia. Intanto le persone dall’Ucraina arrivano ogni giorno, e la città collassa diretta dall’unico sistema che appare conosciuto finora dalla sinistra al governo dell’Urbe: il continuo, umiliante e inconcepibile degrado”, conclude il rappresentante della Lega.

DECORO, SANTORI E CARATELLI (LEGA): “ACCAMPAMENTI SULLE MURA AURELIANE, ECCO LA FINTA ACCOGLIENZA DI GUALTIERI”

Gualtieri si attivi per evitare l’ennesimo sacco della città, insulto al decoro, alla legalità, alla tutela della salute e dell’igiene pubblica, alla lotta al covid 19, al rispetto delle persone e a quello stesso buonismo che si contraddice abbandonando la gente in strada a proseguire una vita di violenza, umiliazioni e rabbia.

Oggi le ultime segnalazioni di cittadini disperati denunciano giacigli e immondizia, stracci e degrado in bella mostra anche in viale Pretoriano, a ridosso delle Mura Aureliane.

Gli immigrati sbarcano al sud o arrivano dall’est, emergenza annosa cui si somma quella dovuta alla guerra in Ucraina, ma nessuno li accoglie con i mezzi e le misure necessarie, anche di rimpatrio e espulsione, se e quando dovute. Nessuno controlla e aumenta l’ipocrisia della finta accoglienza”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti della Lega Fabrizio Santori, consigliere segretario in Assemblea Capitolina, e Augusto Caratelli, dirigente romano del Carroccio.

“Quello che accade a Roma, non solo a ridosso delle mura Aureliane, è la prova dell’incapacità, ma anche dell’impossibilità di accogliere tutti e indiscriminatamente.

Ci giungono foto di accampamenti a Santa Croce Gerusalemme, cresce il dormitorio nel parcheggio Metro Eur Marconi così come continua ad espandersi il corridoio di giacigli nel sottopasso Pettinelli, che da via Marsala conduce a via Giovanni Giolitti.

Il sindaco non può dimenticare la città e i suoi abitanti costringendoli a vivere nel perenne degrado, nel pericolo, sommersi di tasse, di immondizia e disservizi”, concludono Santori e Caratelli.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “FALCHI CONTRO GABBIANI, IDEA M5S, MA QUALCHE GRILLINO NON LO SA”

29 marzo 2022

Anche oggi si ripete la polemica dei falchi messi sul Campidoglio per allontanare i gabbiani, ma la deputata M5S Francesca Flati chieda e verrà a sapere che si tratta di un progetto di Zetema messo in campo durante la consiliatura dell’ex sindaco Raggi.

Il problema sarà chiarito in commissione Ambiente, ma prima di tutto invitiamo i grillini a fare per chiarezza nel movimento, informandosi con esattezza sul loro stesso operato”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori.


SICUREZZA, SANTORI (LEGA): “AUTISTI ATAC AGGREDITI E DERUBATI. PIU’ SISTEMI DI SICUREZZA A BORDO”

29 marzo 2022

“Quanto accaduto la scorsa notte sui bus della linea 904, quando un autista in via di Boccea è stato minacciato e rapinato da quattro malviventi e un altro è stato preso a pugni al capolinea dello stesso bus, è l’ennesimo segnale del degrado e dell’alto tasso di teppismo e delinquenza in cui è piombata la città.

Sono gli effetti della crisi economica e sociale post Covid, a cui il ministro Lamorgese e il sindaco Gualtieri non hanno saputo dare una risposta concreta, lasciando soli i cittadini romani tra insicurezza, movida violenta, aggressioni e accampamenti abusivi”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori.  “Ecco i bus della città: se non vanno a fuoco o non svaniscono come miraggi durante le attese alle fermate, se non viaggiano pieni in barba alla prevenzione anticovid, allora sono teatro di misfatti e atti vandalici che, oltre ai continui danni al servizio, espongono a gravissimi rischi autisti e passeggeri.

Chiediamo subito maggiori sistemi di sicurezza a bordo, telecamere di controllo sulle tratte più a rischio e, almeno di notte, la presenza di un secondo dipendente a bordo delle vetture”, conclude Santori


SICUREZZA, SANTORI (LEGA): “ABUSI E DELINQUENZA IN CASE POPOLARI LARGO VERATTI, CITTADINI ABBANDONATI DALLE ISTITUZIONI”

Roma 25 marzo 2022


L’infinita storia di degrado, insicurezza, delinquenza, abusi, furti, minacce e danni che si consuma ormai da troppo tempo in largo Veratti, da dove arriva l’ennesima denuncia per quanto accaduto nella abitazione di proprietà di Roma Capitale della palazzina E

nella quale un appartamento è stato distrutto da un soggetto che poi si è lanciato dalla finestra, è solo la punta di un iceberg di quanto avviene nelle case popolari a Roma.

Un iceberg che punta dritto contro la nostra civiltà, l’onestà, il rispetto delle norme e delle persone, il decoro e la sicurezza, e affonda le radici nella complicità dell’amministrazione Gualtieri.

Un governo della Capitale che non soltanto abbandona il patrimonio capitolino al degrado e in mano a chi non ha diritto a usufruirne, ma rifiuta perfino di distinguere chi ha bisogno e vuole risollevarsi da chi delinque o fa il furbo.

Basta fingere di non vedere migliaia di onesti cittadini obbligati ad assistere innocenti e abbandonati dalle istituzioni alla propria stessa condanna all’ergastolo del degrado culturale, economico e sociale, comminata dall’assurdo tribunale del buonismo a verdetto preconfezionato di certa sinistra”.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere della Lega e segretario d’Aula in Campidoglio.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “MONDEZZA TOUR AL NORD E ALL’ESTERO, ROMA ANCORA NAVIGA A VISTA”

24 marzo 2022

Gualtieri e Alfonsi chiedono ai cittadini di pulire la città mentre la TARI aumenterà per portare rifiuti in altre regioni e in Olanda

“Il sindaco Gualtieri sa solo rinviare il problema dello smaltimento dei rifiuti di Roma e aumentare le tasse. Siamo alle solite, ecco ancora il vergognoso spettacolo del ‘mondezza tour capitale’. Immondizia sparpagliata al nord e anche in Olanda e Germania con gravi costi, mentre si rifiuta la scelta pulita, redditizia e risolutiva di un termovalorizzatore.

La mozione presentata dalla Lega in questo senso, votata anche dal gruppo di Calenda, è stata bocciata dalla sinistra”.

Lo dichiara in una nota il segretario in aula Giulio Cesare e consigliere della Lega Fabrizio Santori, commentando gli esiti dell’ultimo incontro tra Ama e Regione Lazio su questo argomento.

“Roma ancora naviga a vista con un piano rifiuti che non esiste e che vede la Regione Lazio totalmente assente su queste tematiche.

Si continua a scappare dall’assemblea capitolina straordinaria sui rifiuti che ci sarà tra 15 giorni perché Gualtieri è evidentemente senza progetti, senza uno straccio di idea se non quella di inquinare di più:

la città langue nella sporcizia, ma si osa chiedere ai cittadini di pulirsela da soli quando in assemblea capitolina si discutono solo mozioni e le delibere della Giunta sono un miraggio”


NOMADI, SANTORI (LEGA): “DA NORD A SUD ROMA INVASA DA INSEDIAMENTI ABUSIVI, MA PER GUALTIERI IL PROBLEMA NON ESISTE”

24 marzo 2022

“Sta esplodendo il problema delle baraccopoli abusive tirate su da rom e senza fissa dimora dalle sponde del Tevere a Monte Mario, Monte Cucco, fino a via Tiberina, dove le baracche sono ricomparse anche dopo un recente sgombero, come purtroppo quasi sempre accade”. Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, che interviene sul problema degli accampamenti abusivi che numerosi cittadini segnalano ogni giorno.

“I residenti hanno ancora una volta avvisato, ma i siti si moltiplicano nonostante esposti, denunce e richieste di interventi tempestivi”, aggiunge Santori.

“In XV Municipio la lista si allunga da via della riserva di Santa Cornelia, lungo gli argini del Tevere, fino a via Flaminia nella zona industriale di Grottarossa, sotto il cavalcavia nei pressi della stazione di Saxa Rubra e poi nei pressi della stazione ferroviaria di Prima Porta, in via Inverigo. Ma il problema si allarga a macchia d’olio, e non solo a Roma nord”, prosegue.

“Nei pressi dei campi nomadi autorizzati Salone e Muratella, si sono sviluppati insediamenti abusivi che continuano a crescere, e lo stesso avviene in diverse aree verdi e nei parchi regionali protetti nella zona est di Roma.

Assurdo”, insiste il segretario d’Aula, “che i cittadini siano costretti a subire danni, degrado, diffusa illegalità, inquinamento, sporcizia e pure a perdere tempo e denaro in esposti, telefonate, mail, raccomandate e denunce per arginare situazioni frutto di arrogante incuria, mancanza di controlli, norme inadeguate e mancata applicazione di quelle che già esistono.

Con il sindaco Gualtieri e la sua maggioranza non c’è un valido piano di intervento e gli accampamenti proliferano in totale illegalità.

Si allontanino dunque coloro che commettono i reati o che soggiornano nel territorio di Roma Capitale irregolarmente senza documenti o con fogli di via scaduti”, ribadisce Santori. “Si proteggano i siti bonificati recintandoli. Ma è solo bloccando i commerci illegali dei rom con misure efficaci anche contro i loro clienti, che il problema potrebbe essere notevolmente ridotto”


ENERGIA, SANTORI (LEGA): “RISCALDAMENTI RIDOTTI, IL RIDICOLO SCHERZO D’EQUINOZIO DI GUALTIERI”

Roma, 22 marzo 2022

“Provvedimento insufficiente, fuori tempo, misura tampone, ridicola e ormai superflua. Forse uno scherzo per festeggiare l’equinozio di primavera”.

Così in una nota il segretario in aula Giulio Cesare e consigliere della Lega Fabrizio Santori commenta l’ordinanza del Sindaco che limita il riscaldamento di alcuni edifici di Roma Capitale.

“A Roma ormai possiamo anche spegnere i riscaldamenti, ma quella che è spenta davvero e non accenna ad accendersi è la capacità di amministrare del sindaco Gualtieri e della sua Giunta.

Mancano gli investimenti e un piano rapido e articolato per un serio passaggio ad energie alternative. Gualtieri è capace solo di buttare sui cittadini responsabilità che sono invece di chi amministra. Non si scambi democrazia con satrapia solo perché le due parole fanno rima”, critica Santori.

“Pannelli solari in tutti gli edifici di proprietà di Roma Capitale, ristrutturazioni moderne e impianti funzionanti sono le nostre proposte attuabili subito, insieme anche a incentivi per condomini e case private”, conclude il segretario in Aula Giulio Cesare.


VIABILITA’: LEGA: “NO A CICLABILE – DELIRIO GREGORIO VII- PASA, FLASH MOB CONTRO SCEMPIO CITTA’

 Roma, 22 marzo 2022

Foto ponte Principe Amedeo Savoia d’Aosta

“Diciamo no, forte e chiaro, ai lavori iniziati 30 giorni fa che hanno visto la realizzazione di una pista ciclabile con corsie su entrambi i sensi di marcia da piazzale Gregorio VII a ponte Principe Amedeo Savoia d’Aosta, il cosiddetto ponte Pasa, che ha ridotto la carreggiata mandando in tilt l’intero quadrante.

Un’idea assurda, priva di logica e di senso della realtà, un pedissequo scimmiottamento dei modelli giovanilisti a senso unico pensati dall’ex giunta Raggi e realizzati dal neo sindaco Gualtieri, che annunciano un esclusivo, solo e certo risultato: l’ulteriore blocco del traffico e l’aumento dei livelli di inquinamento della città”.

Lo dichiarano in una nota congiunta il senatore Stefano Lucidi, Fabrizio Santori, consigliere capitolino, e Carlo Mattia, consigliere del XIII Municipio, esponenti della Lega che hanno preso parte oggi al flash mob di protesta organizzato a Porta Cavalleggeri.

“Il sindaco Gualtieri scenda dal piedistallo, viva per un giorno la città come fanno i cittadini comuni, ascolti i romani, il grido d’allarme del commercio.

Ora basta, si cominci a governare e lo si faccia senza andare contro coloro che qui vivono, lavorano e pagano le tasse, e senza complicare la vita buttando sulle spalle delle persone il peso del disagio, del disservizio, delle perdite di tempo e dello stress.

Chiederemo di rivedere il progetto sia in commissione mobilità che con un’interrogazione urgente al sindaco Gualtieri: la sicurezza è inesistente, manca la corsia di emergenza e non c’è un piano dei flussi di traffico”, concludono gli esponenti della Lega.

SICUREZZA, SANTORI (LEGA): “NO AL FAR WEST A ROMA, SUBITO COMITATO PER L’ORDINE E LA SICUREZZA”

lunedì 21 marzo 2022

FOTO LaRepubblica

Quanto accaduto a Centocelle non può lasciare silente il sindaco Gualtieri. Il Far West a Roma deve finire. Non bastano furti e rapine, bullismo, movida fuori controllo, atti di teppismo, ora anche minori si macchiano di reati odiosi come in un bassofondo senza fine.

Venga convocato immediatamente il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza di Roma, il sindaco Gualtieri si svegli dal torpore e faccia sentire il suo peso da Sindaco al fine di mappare il territorio per capire dove possono annidarsi i pericoli per i romani, aumentare immediatamente i controlli perché queste atrocità non si ripetano mai più”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio e segretario d’Aula Fabrizio Santori, intervenendo sull’episodio di rapina e violenza carnale di cui è stato vittima un minore nella notte tra sabato e domenica. “La città è sempre più fuori controllo, i fatti che hanno coinvolto anche la madre del minore abusato quando i delinquenti lo hanno costretto anche a farli entrare in casa, sono gravissimi.

È necessario lavorare da subito ad un piano più stringente sulla sicurezza, e si cominci con il fornire immediatamente il taser anche alla Polizia Locale, riattivando la Sala sistema Roma in collegamento con tutte le telecamere della città e aumentando le pattuglie di controllo del territorio”, conclude Santori.


SANITA’, SANTORI (LEGA): “SITO REGIONE ANCORA SOTTO ATTACCO, DOVE SONO I RESPONSABILI?”

venerdì 18 marzo 2022 

“Dal sito della Regione Lazio ancora una volta piovono sui cittadini messaggi che promettono buoni carburante e chiedono di aprire un link per ottenere il servizio. Un ulteriore e grave tentativo di pishing, una truffa informatica resa ancora più pericolosa perché queste comunicazioni arrivano dallo stesso canale istituzionale dal quale provengono il risultato di un referto Covid o la data di un appuntamento per la vaccinazione”.

Ne dà notizia sul suo profilo Facebook il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, che ha pubblicato un post corredato di varie immagini riferite all’attacco informatico cui sono esposti gli utenti laziali del sito web dedicato alla salute. “Tutto questo è assurdo.

Ci chiediamo che cosa stia facendo il presidente Zingaretti, se ha mai fatto un’indagine interna per capire se c’è stata una responsabilità di mancata tutela da parte della Regione Lazio dei dati ultrasensibili dei cittadini presenti nel suo database, quando lo scorso anno sono stati rubati i dati sensibili di centinaia di migliaia di persone, che in questo modo sono esposte anche a gravi danni economici”, insiste Santori.

“Ci domandiamo anche  se lo staff di dirigenti voluti alla Regione Lazio abbia pagato per quanto già avvenuto, visto che oggi la questione si ripete e passa sotto un velo di indifferenza così spesso che riesce evidentemente a mascherare lo scandalo e a proteggerlo perfino dalle indagini della Corte dei Conti”, conclude Santori.


NOMADI, SANTORI (LEGA): “SOLIDARIETA’ AD AGENTI PRESI A SASSATE, GUALTIERI ASSENTE”

giovedì 17 marzo 2022

“Quanto avvenuto a via di Salone conferma quanto l’amministrazione Gualtieri sia completamente ferma sul tema dei nomadi. Esprimiamo la nostra vicinanza agli agenti della Polizia locale aggrediti con una pietra di grosse dimensioni e a tutto il Corpo, lasciato solo ad arginare un fenomeno che si sta espandendo e non solo nei campi autorizzati, ma anche nei campi tollerati e in quelli di nuova formazione, ormai divenuti incontrollabili”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori.


“Assurdo che la Polizia locale venga presa a sassate e i cittadini siano costretti a subire danni, degrado, diffusa illegalità, inquinamento, sporcizia e inoltre pure a perdere tempo e denaro in esposti, telefonate, mail, raccomandate e denunce per arginare situazioni frutto di arrogante incuria da parte di un’amministrazione capitolina inadeguata e che non riesce a far applicare quelle poche norme che già esistono”, conclude Santori.


NOMADI, SANTORI (LEGA): “GUALTIERI CANCELLA CAMPI ROM DA PROGRAMMA PROSSIMI SEI MESI”

10 marzo 2022

“Nel lungo programma del prossimo semestre del sindaco Gualtieri tante schede, ma neppure una parola sulle popolazioni Rom, Sinti e Camminanti che vivono a Roma, sulla risoluzione dei problemi dei campi, sui roghi tossici che avvelenano i quartieri delle periferie romane nonostante le continue segnalazioni e proteste dei cittadini”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio e segretario d’Aula Fabrizio Santori, commentando i 300 obiettivi per 180 giorni presentati dal Primo cittadino.

“Roma Capitale ha dunque cancellato i Rom, con un colpo di spugna tout court che smacchia via perfino il tradizionale buonismo ipertollerante di certa sinistra. Cosa resta, dunque. Nulla.

Un nulla affollato e colmo dei problemi dei romani e degli stessi nomadi, come per esempio quelli del campo sgomberato di Castel Romano, dei quali chiediamo al Sindaco notizie, dal momento che non riusciamo a sapere dove siano andati a finire”.


PERSONALE, SANTORI (LEGA): “CURRICULA ASSUNTI SINDACO TOP SECRET, TRASPARENZA ADDIO

9 marzo 2022

“Il sindaco Gualtieri continua ad ignorare le legittime richieste pervenute dalla commissione Trasparenza, che ormai quasi due mesi fa aveva domandato di vedere i curricula dei nuovi assunti ai vari livelli nello staff del Primo cittadino di Roma.

Niente da fare: i curricula sono ancora top secret”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, che ha rinnovato la richiesta anche oggi

nel corso della riunione congiunta delle commissioni Bilancio e Mobilità, cui ha presenziato anche il capo di gabinetto Albino Ruberti, in occasione della nomina del Cda dell’agenzia Roma servizi per la Mobilità.

“Trasparenza addio, con buona pace di norme e legalità”, commenta Santori.

“Il Sindaco tiri fuori l’elenco dei titoli, dei meriti, dell’esperienza e dell’eccellenza di coloro che ha chiamato al suo fianco come fidi e capaci collaboratori, i cui stipendi escono dalle tasche di cittadini stremati dalle difficoltà quotidiane in una una città che cade a pezzi”, conclude Santori.


BOLLETTE, SANTORI (LEGA): “NON SCARICARE AUMENTI SUI ROMANI, SUBITO CONFRONTO

8 marzo 2022

“Famiglie, cittadini, uffici pubblici e privati, commercio e imprese vivono l’ennesima drammatica crisi, ma il Campidoglio è fermo, non sembra considerare la possibilità di gestire una razionalizzazione degli impianti e la possibilità di sfruttare nuovi fonti di energia rapide e utili anche per il futuro”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che invita al confronto istituzionale e lancia alcune proposte sul tema dei rincari dell’energia.

“Costruire un termovalorizzatore e incentivare l’installazione di pannelli solari in edifici pubblici e privati, pavimentazioni elettriche, sono alcune idee semplici e realizzabili in tempi brevi, proposte anche dalle stesse associazioni di cittadini e imprese, come ‘Direzione Roma’. Ma in Campidoglio tutto è stasi, attesa, perdita di tempo, mentre la città affonda nell’ulteriore mefitico pantano creato dalla guerra ”, prosegue il consigliere leghista. “Chiediamo un immediato intervento del Sindaco perché i costi della crisi non siano scaricati sulle spalle delle famiglie e delle imprese romane”, conclude.


SANITA’, SANTORI (LEGA): “ZINGARETTI STABILIZZI AMMINISTRATIVI PRECARI”

8 marzo 2022

“Prosegue l’inaccettabile trattamento dei numerosi lavoratori amministrativi a tempo determinato del comparto sanità della regione Lazio

che continuano a vedersi negato il diritto ad ottenere la stabilizzazione del proprio posto di lavoro. Situazioni assurde e spesso ultradecennali, che  sviliscono  merito e professionalità.

Siamo solidali con gli operatori che oggi manifestano davanti al Ministero della salute, e sosteniamo le loro richieste. Zingaretti stabilizzi i precari, è ora di risolvere il problema e potenziare le piante organiche”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori


ECONOMIA, SANTORI (LEGA): “AUMENTI ENERGIA E CARBURANTI, GUALTIERI BATTA UN COLPO

7 marzo 2022

Aumentano i prezzi dell’energia e dei carburanti, problema oggi moltiplicato dal conflitto in Ucraina.

Eppure Roma sta a guardare, non risultano iniziative utili a fronteggiare questo ulteriore grave momento per la città. Non risulta ancora convocata in commissione Bilancio Acea, silenzio per Atac e Ama

I servizi soffrono e si riducono per il caro carburanti anche perché le card di rifornimento per i mezzi aziendali hanno plafond fissi decurtati dai rincari.

Il sindaco Gualtieri batta un colpo, le commissioni preposte vengano convocate su un problema urgente e di grandi dimensioni, che investe l’intera città: se ne discuta anche in Assemblea capitolina ”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori.


AMBIENTE, MATONE, SANTORI (LEGA): “INDIVIDUARE AREE IMPIANTI DEMOLIZIONE E ROTTAMAZIONE VEICOLI”

venerdì 4 marzo 2022

Abbiamo ritirato la mozione che chiedeva al sindaco un impegno per individuare presto aree adatte ad ospitare i centri di rottamazione e demolizione dei veicoli, nella fiducia che la questione, come promesso in aula Giulio Cesare dal presidente della Commissione ambiente Palmieri, sia discussa subito e risolta in tempi brevi”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri della Lega Simonetta Matone, capogruppo in Campidoglio, e Fabrizio Santori, segretario d’Aula.

“Le problematiche che riguardano questo settore, evidenti da decenni, non sono mai state risolte né dalla Regione Lazio né dall’amministrazione capitolina. Intervenire in questo settore è urgente.

È tempo di tornare alla legalità e dare la certezza a numerosi imprenditori che vogliono investire di provvedere in modo adeguato e definitivo, perché come è evidente il danno ambientale prodotto da queste attività, se svolte senza il dovuto rispetto delle regole, fuori da siti adeguati e in mancanza di regolari controlli, altrettanto preoccupante è il problema di sicurezza e di diffusa illegalità che le circonda”, concludono i consiglieri della Lega.


NO A DELIBERE TRUFFA, VERGOGNOSO PREMIO A CHI VIVE FUORI LEGGE. SINISTRA NON SOGNI DI LEGALIZZARE REATI

venerdì 4 marzo 2022

“Ci risiamo, ecco la solita sinistra che cerca di premiare gli occupanti illegali di case a scapito degli onesti cittadini che attendono invano il loro turno nelle graduatorie delle case popolari.

L’idea di aumentare ulteriormente la quota, già alta, di saltafila e furbetti portandola al 35%, è un’assurda e riprovevole discriminazione che vanifica il principio di uguaglianza dei cittadini davanti alla legge”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, in merito all’atto discusso nella commissione capitolina Patrimonio e Politiche abitative, alla presenza del Direttore dell’ufficio di scopo, e che prevederà probabilmente un aumento delle quote di case da destinare a chi occupa palazzi interi, pubblici e privati, senza titolo.

“La nostra opposizione sarà dura, a forza di demagogia si calpesta la Costituzione in nome del farniente e della furberia istituzionalizzata e elevata ormai a positivo valore culturale.

Non permetteremo trucchi su censimenti dell’ultimo minuto e chiederemo ai dirigenti di Roma Capitale di rispettare la legge e non le delibere truffa, illegittime e con le quali la sinistra sogna forse di legalizzare i reati che si consumano in molti casi da decenni negli edifici occupati della città, vergognoso premio ai fuorilegge”.


MATRIMONI CIVILI, SANTORI (LEGA): PER I NATI A ROMA NON RESIDENTI TARIFFE UGUALI A CHI RISIEDE IN CITTA’

giovedì 3 marzo 2022

“Grazie alla mozione proposta dalla Lega e approvata all’unanimità in Assemblea capitolina, le tariffe pagate dai nati a Roma ma non residenti, oggi equiparati a tutti gli altri ‘stranieri’, diminuiscono, nella prospettiva di portarle alla stessa cifra richiesta a chi è residente in città: 150 euro, 300 per chi risiede in area metropolitana, contro i 1200/1400 che occorrono a chi vuole sposarsi nell’Urbe ma viene da altri territori”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, che ha presentato una mozione su questo tema insieme alla capogruppo Simonetta Matone, approvata all’unanimità dall’assemblea di Roma Capitale.

“Un intervento atteso da tempo da migliaia di cittadini e dalle loro famiglie, persone che hanno diritto di sposarsi a Roma come romani, e non come vip o turisti”, insiste Santori.

“Nel ristabilire questo semplice criterio di equità, si pone in atto anche una misura di valorizzazione, promozione e sostegno delle attività commerciali e dell’indotto, liberando i romani da un balzello paradossale, tanto gravoso quanto e ingiusto”, conclude il rappresentante della Lega.


TURISMO, SANTORI (LEGA): “VIVERE DI RENDITA NON BASTA, I SERVIZI DEVONO FUNZIONARE”

venerdì 25 febbraio 2022

“Gli aiuti e gli incentivi del governo centrale per la ripartenza del turismo a Roma e in tutta Italia devono continuare con attenzione a ciascun settore di questo straordinario volano dell’economia nazionale, fonte di sostentamento per milioni di famiglie, ma la Capitale deve essere in grado di fare la sua parte.

Roma deve funzionare ed offrire servizi come tutte le altre grandi metropoli del mondo”. Lo dichiara in una nota il consigliere e segretario d’Aula della Lega Fabrizio Santori, in merito all’Assemblea capitolina straordinaria per il rilancio del turismo a Roma.

“Roma ha bisogno di normalità, e normalità significa trasporti pubblici funzionanti, parcheggi, pulizia, sicurezza, tutela del verde e dei parchi, dei monumenti, accessi alle aree archeologiche e storiche controllati e liberi da attività abusive, caos e inutili folle, amara conseguenza per ciascun visitatore della disorganizzazione e dell’incuria davanti alle quali si sgretola di giorno in giorno una civiltà millenaria”, aggiunge il consigliere leghista, che prosegue:

“La città vive di rendita grazie suo immenso patrimonio storico, culturale e religioso, ma non basta se l’inesistenza o l’intollerabile malfunzionamento dei servizi rende impossibile la vita quotidiana dei cittadini e il soggiorno di milioni di turisti, molti dei quali scappano dopo una visita ridotta all’osso travolti dall’insostenibile carenza di servizi urbani”, insiste Santori.

“Mancano ancora i progetti per il Pnnr e quelli per il Giubileo del 2025, non c’è un cronoprogramma e non è dato sapere a che punto sono le procedure di assunzione del personale specializzato che dovrebbe trasformare i progetti in realtà. Così non si rilancia il turismo, si perpetuano solo gli antichi disservizi rattoppando qui e là senza risolvere, incapaci di realizzare quella indispensabile normalità di cui Roma ha bisogno”,


Occupazioni, Santori (Lega) “Gualtieri gioisce per 4 appartamenti Ater, ma ignora mondo illegalità”

23 febbraio 2022

Certo che ce ne vuole, di faccia da bronzo, per rallegrarsi della preziosa attività di sgombero e a contrasto delle occupazioni illegali, quando in campagna elettorale il sindaco Gualtieri è intervenuto ad un confronto elettorale all’interno di uno stabile occupato, più precisamente nello scantinato dello Spin Time in mano agli antagonisti dalla fine del 2012

un vero e proprio fortino di illegalità con oltre 16mila metri quadri di stabili gestiti abusivamente e una discoteca mai autorizzata.

Non solo: in diverse parti della città in tanti fanno affari sulle spalle dei rifugiati affittando luoghi off limits per le forze di polizia.

Sono diverse le denunce contro vere e proprie organizzazioni del racket delle case occupate, interi stabili gestiti da associazioni che oltre a dare alloggi illegalmente occupati organizzano eventi con vendita di alcol e droghe.

Inoltre, e non è da sottovalutare, Gualtieri ha nella sua stessa maggioranza esponenti di quella sinistra avvezza a una pratica illegittima e irrispettosa di graduatorie ed esigenze dei cittadini aventi diritto calpestati da anni dai furbetti dell’alloggio facile.

Gualtieri ci pensi bene, prima di parlare. Magari potrebbe evitarsi qualche altra brutta figura…”. E’ quanto dichiara il segretario d’Aula Giulio Cesare e consigliere Lega Fabrizio Santori.


AMBIENTE, SANTORI (LEGA): “DURO ATTACCO DI ROME INFORMATION, PARCHI E VILLE MASSACRATI DA INTERVENTI DEVASTANTI”

“Il sito di informazione turistica ‘Rome information’ avvisa turisti e visitatori della ‘strage del verde’ con un post piuttosto eloquente dal titolo: “La fine delle pinete romane”, riferendosi a Villa Borghese e

Villa Pamphili.

Roma ha il patrimonio di parchi e ville urbani più importante d’Europa. Basta all’ignavia di Campidoglio e Regione, colpevoli senza attenuanti di permettere questa novella e inconcepibile calata dei barbari.

Parchi e ville pieni di alberi potati male, tagliati, strappati dalle radici in un continuo e devastante scempio che non tollereremo ancora”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, a proposito degli interventi sulle alberature di parchi e ville storiche della città.

“Il sindaco Gualtieri aveva posto il verde urbano al centro della sua campagna elettorale, ma tanti cittadini e associazioni, delusi, speravamo in un cambiamento in meglio”.


BILANCIO, SANTORI (LEGA): “AUMENTO COSTI ENERGIA, CAMPIDOGLIO INTERVENGA SUBITO”

lunedì 21 febbraio 2022

“Il sindaco Gualtieri disponga subito l’assegnazione dei maggiori incassi che entrano in Campidoglio, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, a famiglie e imprese.

Roma Capitale, socio maggioritario di Acea, faccia come è stato chiesto attraverso l’Anci dalle associazioni di consumatori anche agli altri comuni d’Italia azionisti di società di servizi”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, che chiederà una commissione Bilancio urgente sul tema per domandare al Sindaco di intervenire sul problema dell’aumento dei costi dell’energia.

“Grazie alla Lega sono state accolte molte richieste per aiutare le famiglie e le imprese e per fronteggiare l’aumento delle bollette, ma serve il contributo di tutti. I cittadini”, aggiunge Santori

“si dibattono nel groviglio di una ripresa che non c’è. Devono essere riportati al centro dell’attenzione e dell’azione del Campidoglio, lasciando da parte una logica del profitto che non può e non deve fagocitare la ragione stessa di esistere di quello che non a caso chiamiamo ‘Comune’ ”, conclude il consigliere della Lega.


MOBILITA’, (SANTORI), LEGA: “BIS MILANESE IN ATAC. MANAGER A MEZZO SERVIZIO?”

venerdì 18 febbraio 2022

“La nomina nel Cda Atac di Arrigo Giana, il manager che ricopre già l’incarico di amministratore delegato e di direttore generale di Atm

azienda dei trasporti milanese, appare una scelta che a nostro avviso penalizza la centralità di Roma.

E se poi veniamo a sapere che il prossimo Direttore Generale sarà Zorzan, attuale direttore Operations, sempre di Atm Milano, allora non possiamo che restare profondamente delusi per questa ennesima decisione che vede prendere in prestito due manager

che probabilmente saranno a disposizione della complessità e della grandezza di Roma purtroppo a mezzo servizio”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori, a proposito della nuova nomina nel Cda Atac di Arrigo Giana.


SPORT, SANTORI (LEGA): “IMPIANTI SPORTIVI, AUTOGOL CAMPIDOGLIO: DIFFIDE DAI CONSUMATORI E BOCCIATURE DAL TAR”

venerdì 18 febbraio 2022

“Il Campidoglio fa autogol, ma la palla va a colpire anche il tessuto sano delle attività sportive comunali.

Non basta la carenza di impianti sportivi pubblici che affligge la Capitale, era necessario aggiungere confusione in un settore già in difficoltà per la pandemia facendo piovere sui gestori provvedimenti poi regolarmente rigettati dal Tar”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino e segretario d’Aula Fabrizio Santori.

“L’ennesima sentenza che respinge questa volta gli atti con i quali il Campidoglio revocava la concessione a una polisportiva nel quadrante di Roma est, dimostra ancora che alla guida degli uffici possono generarsi situazioni ingiuste, dirigenti che obbligano ad ingolfare inutilmente le aule di giustizia, gettano nel caos gestori, tecnici e atleti, i dipendenti delle società sportive e le loro famiglie. Ora basta”.

“Non è un caso che il Codacons abbia inoltrato una diffida che chiede al Sindaco di intervenire avvertendolo delle conseguenze che possono derivare dalla sua inadempienza.

Si pensi alla manutenzione, alla piena fruizione, al potenziamento e all’efficienza del patrimonio sportivo della città”.


SCUOLA, SANTORI (LEGA) “LICEI RESPINGONO ISCRIZIONI, CARENZA AULE SEMPRE PIU’ GRAVE”

giovedì 17 febbraio 2022

“Pressapochismo e indifferenza sono le parole chiave, evidentemente, dal momento che si continuano a non aprire le porte degli spazi necessari ai licei di Roma e provincia. La mancanza di aule crea problemi in molti istituti, il diritto allo studio è calpestato dall’incapacità di pianificazione della sinistra”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori in merito alla carenza di aule in molte scuole.

“La situazione è preoccupante al liceo Montale e al Nomentano, in diversi altri istituti di Roma, a Fiumicino e in altri comuni della provincia, dove oltre la metà degli aspiranti non può iscriversi. E parliamo solo di alcuni dei casi più eclatanti”, elenca Santori.

“Da anni purtroppo è mancata una programmazione, e questo ha impedito di fronteggiare anche gli effetti collaterali della pandemia sulla condizione economica delle famiglie, che ha costretto molti a passare dalle scuole private a quelle pubbliche”, conclude.


PERSONALE, SANTORI (LEGA): “AVANTI C’E’ POSTO AL COMUNE, GUALTIERI BATTE ALDO FABRIZI”

mercoledì 16 febbraio 2022

“Un claim ormai inconfondibile e di sicuro successo, lo slogan del campo largo del sindaco Gualtieri che incanta e chiama a sé anche giovani e giovanissimi.

Sulla scia di Letta e Zingaretti che ripete, augurandosi forse il prosieguo del profondo sonno della ragione di questi anni, sempre lo stesso mantra pensando già al 2023, il Sindaco continua ad assumere nuove figure in Campidoglio i cui curricula restano oscuri.

La politica della falsa inclusione continua a fagocitare idee, alleati e belle speranze in cambio di un pugno di voti e di un altro fidato e paziente animatore del leggendario e sempre più sfocato campo largo. ‘Avanti c’è posto’, vien da dire rammentando il grande Aldo Fabrizi, ma di questo passo si arriva dritti al baratro del pensiero unico e della mediocrità elevata a sistema”

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, in merito all’Ufficio di gabinetto di Gualtieri, che si allarga a ex aspiranti candidati sindaco ed esponenti di minoranza dell’area di sinistra: Federico Lobuono, ex renziano, e Piero Latino, segretario romano di Articolo Uno, la formazione di fuoriusciti dal Pd guidata da Pierluigi Bersani


CULTURA, SANTORI (LEGA) : “TEATRO VALLE, NO A COMPLICI SU GARE IMPOSSIBILI DAI REQUISITI ASSURDI”

mercoledì 16 febbraio 2022 –

“Intervenga il sindaco Gualtieri altrimenti chiederemo l’intervento dell’anticorruzione. La gara per l’aggiudicazione dei lavori di restauro del teatro Valle, per i quali sono pronti oltre 5 milioni di euro, si riduce a un compitino che però sembra scritto apposta per pochi eletti.

La Sovrintendenza capitolina assegna infatti un punteggio superiore alla ditta in grado di offrire un direttore assunto dall’impresa almeno da tre anni e che abbia avuto passate esperienze di restauri di teatri storici o di auditorium vincolati. Dovrà avere anche gli occhi azzurri? Siamo certi che si sarà la fila”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega Fabrizio Santori, segretario in aula Giulio Cesare. “L’arte certo è fantasia, lascia la realtà per spaziare nel multiforme mondo delle idee, ma il bando per il teatro Valle sfida la miseria del quotidiano e precipita tra il ridicolo e il perlomeno ‘sospetto’: è spontaneo domandarsi quante ditte potranno partecipare ad una selezione redatta in questi temini” .

“Il sindaco Gualtieri intervenga, controlli che cosa si fa dei soldi pubblici e quale progetto si intenda realizzare su un manufatto così prezioso, e si adoperi per eliminare requisiti assurdi che riducono la partecipazione alla gara sul limite dell’impossibile per la maggior parte delle imprese potenzialmente interessate”.


“VECCHIE CHIACCHIERE DA LIBRO DEI SOGNI NON RISOLVONO I PROBLEMI”

martedì 15 febbraio 2022

“Chiacchiere e il solito gioco di chi non ha una strategia attuale e si limita a ripetere vecchi schemi facendo il verso a progetti risalenti all’era Tocci-Veltroni”.

Così il consigliere della Lega e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori boccia il Piano urbano di mobilità sostenibile in approvazione in Assemblea capitolina. “Manca perfino un elenco delle priorità, eppure Roma attende grandi eventi a breve scadenza, come il Giubileo 2025 e l’Expo 2030.

Si parla di niente, mentre, solo per fare un esempio, il parcheggio di scambio Atac di via Macedonia resta chiuso a marcire.

Uno scandalo che fa il paio con quello del bando che dovrebbe attivare finalmente un servizio pubblico di periferia degno di questo nome, regolarmente rimandato”, dice Santori, e insiste: “Non si punta a creare servizi pubblici usando gli spazi militari, luoghi che potrebbero essere disponibili, non si ammoderna il parco bus puntando sull’elettrico e in tutta la città le colonnine per la ricarica dei mezzi privati sono un miraggio.

Tutto tace sullo scempio quotidiano di monopattini e biciclette in affitto abbandonati ovunque sui marciapiedi e sulle carreggiate”, aggiunge. “Servono controlli e telecamere per scrivere la parola fine a questa cattiva gestione sbandierata come vessillo dell’impegno socioambientale e della tutela del territorio”, propone il rappresentante della Lega.

“Si parla ancora del Grab che dovrebbe sventrare villa Ada, con un vergognoso scempio ideato nel disprezzo dei valori storici e monumentali, per non dire, naturalmente, del prezioso verde pubblico”

prosegue Santori, che conclude: “Il caos è tale che la mobilità pedonale diminuisce, i romani sono continuamente colpiti da divieti, balzelli e chiusure senza che questo porti a nulla di concreto, fatto salvo l’aumento dello stress e del disagio.

Basta libri dei sogni, è ora di svegliarsi”.


DECORO, SANTORI (LEGA): “PULIZIA UN BLUFF, L’OPPOSIZIONE A ZINGARETTI E GUALTIERI È PURE IN FAMIGLIA “

lunedì 14 febbraio 2022

“L’opposizione espugna casa Zingaretti, e lo fa battendo su uno dei problemi più gravi ed irrisolti della città: la sporcizia. Il fallimento del piano di pulizia sbandierato dal sindaco Gualtieri, il bluff da 40 milioni dei quali domandiamo il conto, è diventato oggetto di un video con tanto di colonna sonora in tema postato su Instagram dalla cognata stessa del presidente della Regione Lazio, Luisa Ranieri”.

Lo dichiara in una nota il consigliere segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori (Lega). “Cartacce, immondizie varie, erbe infestanti che spuntano da cancelli in abbandono lungo un percorso nel cuore della Capitale. Continui pure così il sindaco Gualtieri, e i suoi successi nel curar la romana ‘monnezza’ forse varcheranno i confini come talvolta accade con le opere dell’ingegno: arte, piglio documentale e luminosi pixel a milioni, dedicati alla sola padrona di Roma riconoscibile nelle sequenze: l’immondizia”.

“Incuria e mancanza di decoro sono talmente inarrestabili da indurre anche i parenti stretti dei capi della sinistra a denunciare lo stato di indecente del centro della città. E forse in una prossima puntata, presi da spirito d’avventura, ci narreranno anche della condizione delle periferie.”


PARTECIPA A 2 WEBINAR PER IMPRESE E PER CHI HA UN’IDEA DA FINANZIARE

giovedì 10 febbraio 2022

PER LE IMPRESE, PER CHI HA UN’IDEA, PER CHI HA IL PROGETTO DELLA VITA DA FINANZIARE

È stato approvato il bilancio di Roma Capitale. Si può mentire alla città, si possono raccontare le favole giuste ai romani ma i numeri del bilancio non sono un’opinione. Un bilancio di previsione figlio di una cultura spendi e spandi tipica della sinistra. Un bilancio di previsione targato Gualtieri e Pd che doveva essere approvato a dicembre ma che è slittato per errori, incompetenze, emendamenti di giunta e sub emendamenti di consiglio che sono andati a mettere le toppe a gravi problemi sollevati nero su bianco dall’Organo di Revisione Economico-Finanziario al quale non è stata data ancora una risposta sui necessari obiettivi di servizio e di gestione delle aziende partecipate, sul patrimonio immobiliare della città e sulla pianificazione della spesa per il personale.

Le linee programmatiche della giunta Gualtieri hanno disegnato all’inizio del mandato una Roma dei sogni che poi concretamente non si evince nel bilancio di previsione che anzi, numeri alla mano, non ha una visione di lungo respiro relegando la Capitale d’Italia nelle retrovie europee in perfetta sintonia con l’amministrazione precedente.

Tre mesi potevano essere necessari per dare una prima svolta soprattutto in vista delle grandi sfide che attendono la città, oltre al Pnnr, il Giubileo 2025 e l’Expo 2030 che temo saranno le ennesime occasioni perse. Staremo a vedere sicuramente è ancora presto per dare un giudizio complessivo.

Oggi è la giornata del Ricordo. Il Giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana, celebrata il 10 febbraio di ogni anno, che ricorda i massacri delle foibe e l’esodo giuliano dalmata.

Istituita con la legge 30 marzo 2004 n. 92, vuole “conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

Sarò impegnato in diversi incontri istituzionali. Seguimi sui social e sul mio stato whatsapp. La pandemia sembra avviarsi verso la chiusura finalmente dunque è anche il momento di ripartire per questo vorrei proporti due webinar da seguire oggi e domani. leggi di seguito i dettagli e PARTECIPA.

PER LE IMPRESE, PER CHI HA UN’IDEA, PER CHI HA IL PROGETTO DELLA VITA DA FINANZIARE PREZIOSI STRUMENTI PER CREARE IMPRESA E PER SVILUPPARE IMPRESA. NON MANCARE!

Webinar di oggi giovedì #10febbraio dalle ore 15,00 alle ore 17,00 organizzati dalla #CommissioneFinanzaeImpresa dell’ Ordine dei Commercialisti di Roma. Argomento Agricoltura Business

Plane Fondi Europei.

Sarò relatore in apertura.Le iscrizioni sono aperte. Per i non iscritti all’ODCEC di Roma che vogliono seguire basterà inviare una mail a convegni@odcec.roma.it e attendere il link di collegamento 15 minuti prima dell’inizio dell’evento.


⭕️⭕️⭕️ Non perdere l’interessantissimo Webinar che tratterà degli incentivi per lo sviluppo di impresa e start up, e dell’azzeramento dei costi della formazione dei dipendenti!Segna in agenda

VENERDI 11 FEBBRAIO ore 18:00

Per confermare la propria presenza e partecipare, inviare una mail a segreteria@gruppoabcimpresa.it

PRESENTA LA TUA CANDIDATURA PER ENTI, AZIENDE, ISTITUZIONI E SOCIETA’ PARTECIPATE DI ROMA CAPITALE

  


FOIBE, SANTORI: “MAI DIMENTICARE, PROMUOVERE MEMORIA STORICA”

giovedì 10 febbraio 2022

“Oggi, Giorno del Ricordo delle vittime delle Foibe, onoriamo la memoria delle migliaia di italiani di Istria e Dalmazia vittime delle truppe titine, uccisi e gettati nelle foibe, o cacciati dalle loro case e privati dei loro beni e di quanto era rimasto delle loro famiglie.

Una memoria agghiacciante, per troppi decenni passata sotto silenzio e per promuovere la quale bisogna fare di più”.

Lo dichiara in una nota il consigliere Fabrizio Santori, mentre oggi in Assemblea Capitolina la Lega presenta una mozione per impegnare il Sindaco a intensificare le azioni connesse alla Giornata del Ricordo, dedicata alle vittime delle foibe e all’esodo dei giuliano-dalmati.

“All’Istituto professionale di stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera ‘Tor Carbone’ in questo giorno, insieme al sottosegretario all’Istruzione Rossano Sasso, tra le altre commemorazioni volute dalla Lega, ci confrontiamo con studenti, insegnanti, testimoni di quella sciagurata vicenda.

Tra loro la professoressa e storica Maria Ballarin, autrice di un libro su questo tema, che fornirà un’informazione essenziale ma completa su fatti storici per molti decenni censurati dai programmi ministeriali”

“Mai dimenticare. Solo la memoria, il ricordo, le parole degli adulti, le testimonianze e la storia, appunto, possono vincere contro la barbarie che troppo spesso cerca di rialzare la testa, approfittando dei vuoti di intelligenza e di umanità aperti dal marcio cordame delle ideologie e dei pregiudizi. Come trappole mortali nascoste nel fango da cacciatori impazziti”. conclude Santori.


MOVIDA, SANTORI (LEGA): “ORDINANZA CON FALLE, UN ALTRO FINE SETTIMANA A RISCHIO”

4 febbraio 2022

“Chiudere i minimarket in anticipo nei fine settimana è un passo, ma da solo questo provvedimento non inciderà in modo significativo sul micidiale mix di malamovida e contagi che avvelenano le notti della Capitale, e non soltanto nel I e nel II Municipio.

Ci chiediamo infatti anche che cosa accadrà negli altri Municipi”. Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a proposito dell’ordinanza sindacale sulla movida in vigore da stasera nei fine settimana.

“L’ordine del Sindaco ha delle falle: non vale per le associazioni culturali, alcuni tra i luoghi dove è facile si verifichino assembramenti e caos esattamente come nei minimarket”, obietta Santori.

“Ecco dunque un altro provvedimento calato dall’alto senza ascoltare le associazioni dei commercianti e le loro proposte inviate anche al prefetto.

Peraltro le commissioni capitoline, che esistono apposta per affrontare e dirimere preliminarmente le problematiche che investono l’Amministrazione e con essa l’intera città, non hanno minimamente aperto al confronto con le realtà del territorio.

E questo accade non soltanto per disinteresse, ma anche perché è stata clamorosamente dimenticata la competenza della sicurezza urbana, dimostrando la poca attenzione del sindaco Gualtieri e della sua maggioranza su questa tematica”, conclude Santori.


DISABILI, SANTORI (LEGA): “CITTADINI DISABILI IN CAMPIDOGLIO CONTESTANO GUALTIERI”

3 febbraio 2022

“Le realtà del territorio, i cittadini disabili e le loro famiglie hanno diritto ad essere ascoltati, e con molta attenzione. Ma mentre in Aula si approva il nuovo regolamento delle Consulte per la disabilità, si mettono da parte le famiglie che tutti i giorni a Roma subiscono i veri drammi sociali dimenticate dalle istituzioni”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori, che ha incontrato una rappresentanza dei cittadini che manifestavano in piazza del Campidoglio durante la discussione in assemblea capitolina.”

Anche l’ordine del giorno presentato dalla Lega”, aggiunge Santori, “che puntava ad impegnare il Sindaco a porre in essere efficaci interventi a favore dei disabili residenti nelle case popolari, spesso in gravi difficoltà a causa di guasti o inesistenza degli ascensori e mancate manutenzioni, è stato bocciato.

Nel cerchio magico delle associazioni del terzo settore, dei sindacati, delle coop e degli enti interessati”, insiste Santori, “si è consumato il solito rituale. Ma le persone disabili, genitori e parenti in cerca di sostegno, sono rimasti ancora una volta insoddisfatti e sono stanchi di ascoltare chi vuole decidere per loro all’ombra dell’assegno dello stipendio mensile.

La maggioranza di centrosinistra ignora il problema e ripropone ancora una volta modelli che creeranno la solita disomogeneità da Municipio a Municipio”, conclude Santori.


SPORT, MATONE, SANTORI (LEGA): “APPROVATO ALL’UNANIMITA’ IL PASSAPORTO EMATICO PER TUTELA ATLETI”

2 febbraio 2022

“Approvata all’unanimità in Assemblea Capitolina la mozione della Lega che chiede al Sindaco Gualtieri di rappresentare ai vari livelli parlamentari e governativi la necessità del ‘passaporto ematico’

un documento che contenga disposizioni specifiche che prevedano controlli ematici periodici e obbligatori in ambito sportivo”. Lo dichiarano in una nota congiunta la capogruppo della Lega in Campidoglio, Simonetta Matone, e il consigliere Fabrizio Santori, promotori della mozione approvata all’unanimità in aula Giulio Cesare su questo argomento. “Il ‘passaporto ematico’”, proseguono Matone e Santori, “è uno strumento di grande importanza per la tutela della salute e la prevenzione delle malattie nei giovani atleti, troppo spesso ancora oggi vittime di morti improvvise durante le competizioni o gli allenamenti. L’attività sportiva in questi ultimi anni si è notevolmente diffusa”, aggiungono, “ma la tutela della salute degli atleti non è invece progredita in misura adeguata a riconoscere e prevenire eventuali anomalie fisiche o problemi di salute in chi fa sport. Con le attuali tecnologie”, proseguono i consiglieri della Lega,”non è difficile realizzare un sistema in grado di seguire ogni bambino fin dalla più tenera età, così da ottimizzare il livello di tutela in ciascuno. La prevenzione non è certo un costo, ma un investimento. Da anni la Fondazione Polito, che ha ideato anche il premio ‘Andrea Fortunato’, intitolato al giovane calciatore scomparso a causa di una grave forma di leucemia e dedicato ad atleti, società sportive e manager, conduce la battaglia in tutta Italia per ottenere il ‘passaporto’. Una battaglia che è anche la nostra e che continueremo con forza a sostenere”, concludono Matone e Santori.


SICUREZZA, SANTORI – DE VECCHIS (LEGA): “BENE GUALTIERI SU VOLONTA’ DI CONTRASTARE OCCUPAZIONI, MA NO SCARICABARILE”

31 gennaio 2022 –

“Riceviamo dal sindaco Gualtieri la risposta alla richiesta della Lega di aprire un tavolo sulla sicurezza per fronteggiare il problema delle occupazioni abusive.

Ringraziamo il Primo cittadino per la risposta, che certo indica apertura la confronto e al dialogo su questo grave problema che affligge la città, ma è necessario trovare la strada per fare di più, ribadiamo la disponibilità a discutere e collaborare”.

Lo dichiarano in una nota congiunta il consigliere capitolino Fabrizio Santori e il senatore William De Vecchis (Lega), che avevano inviato nei giorni scorsi un’ufficiale richiesta al Sindaco sul tema delle occupazioni abusive di immobili.

“Limitarsi a rilevare la necessità di contrastare il degrado e di restituire ‘un imprescindibile decoro sociale per i residenti’ e i loro quartieri piagati da queste problematiche, per poi glissare rammentando che il tavolo sulla sicurezza esiste già ed è un organo che convoca la prefettura, è sicuramente una risposta giusta sotto il profilo burocratico-amministrativo.

Ma serve ben altro, a nostro modesto avviso, per chi governa e rappresenta una città come Roma”, commentano Santori e De Vecchis.

“Chiediamo intanto che il tavolo sulla sicurezza sia convocato al più presto dalla Prefettura e siamo convinti che il sindaco Gualtieri farà altrettanto dall’alto del suo prestigioso ruolo di tutela di tutti i cittadini romani. Il fenomeno delle occupazioni ha dimensioni allarmanti, il declino in cui versano molti quartieri, i pericoli a cui sono esposti i cittadini, l’illegalità diffusa, non possono essere ulteriormente tollerati”, concludono Santori e De Vecchis.

Foto: Nota di risposta Sindaco di Roma Capitale Gualtieri alla richiesta della Lega di convocare un tavolo sulla sicurezza con particolare riguardo alle occupazioni abusive di immobili.


“PONTE CROLLATO DA ANNI, CITTADINI OSTAGGIO DELL’INCURIA”

28 gennaio 2022

“Il ponte di via Boccioleto, a Santa Maria di Galeria in XIV Municipio, è inagibile da oltre due anni e questa situazione, non più sostenibile, isola centinaia di residenti ai margini della città.

Decine di famiglie sono da settembre 2019 ostaggio di disservizi, incapacità, pericoli, ritardi, fango che scorre ad ogni scroscio di pioggia”.

Lo dichiarano in una nota congiunta Fabrizio Santori e Domenico Naso (Lega), a margine della commissione Lavori pubblici richiesta dallo stesso Santori con l’obiettivo di risolvere presto questo problema.

“Il ponte di via Boccioleto, sul fiume Arrone”, proseguono Santori e Naso, consiglieri rispettivamente in Assemblea capitolina e in Municipio XIV “costringe i cittadini a servirsi di un ponte d’epoca medievale che oltretutto insiste su un terreno privato, il cui proprietario è stato anche temporaneamente ‘espropriato’ per permettere di garantire almeno un parziale diritto alla mobilità. In questo assurdo scenario che vede i cittadini trattati come sudditi si muovono le ombre dell’incuria e dell’indifferenza: ancora non si sa quale ente abbia la responsabilità di ricostruire il manufatto”, insistono Santori e Naso.

“Il primo atto scaturito dalla commissione odierna richiesta dalla Lega è l’istituzione di un tavolo tecnico per stabilire le competenze ai vari livelli e cominciare ad agire subito ripristinando sicurezza,

legalità e rispetto per le famiglie costrette a sopportare da troppo tempo una situazione inconcepibile e ormai al limite della sopportabilità”, concludono Santori e Naso.


CANTIERI, SANTORI (LEGA): “VALORIZZARE SAMPIETRINI, MA INCURIA E ABBANDONO PADRONI DELLA CITTA'”

27 gennaio 2022

“I sampietrini romani sono un patrimonio unico che la città non riesce a valorizzare e custodire come dovrebbe.

I cantieri sono infiniti, le strade restano chiuse per mesi e quando riaprono sono già piene di toppe, il commercio è ridotto al lumicino. Disabili bloccati, passi carrabili ostruiti da ruspe e camion, negozi chiusi”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario in aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, a margine della riunione odierna della commissione capitolina Lavori Pubblici di cui è componente.

“Vogliamo saperne di più sul destino dei sampietrini rimossi dalle strade romane, faremo un sopralluogo per controllare i depositi nei quali sono custoditi.

Chi conta gli storici blocchetti romani, chi li custodisce e chi li cataloga, soprattutto quando restano ammucchiati agli angoli delle strade.

Sono una ricchezza”, afferma Santori, che annuncia sull’argomento una mozione in Assemblea capitolina.

“Incuria e abbandono la fanno da padroni, basta guardare via Nazionale, dove dopo gli interventi il fondo stradale è di nuovo pieno di rattoppi, e via Baccina, ridotta a una discarica a cielo aperto, mentre degli operai che avrebbero dovuto completare i lavori non c’è più traccia.

Via dei Cerchi e viale Aventino sono ormai ostaggio dei cantieri, le ciclabili un miraggio, la viabilità un incubo, e in questa triste danza di incompetenza e faciloneria Roma sprofonda quotidianamente nel caos”, conclude Santori


BILANCIO, SANTORI (LEGA): “NOMENZOGNE ALLA CITTA’, I NUMERI NON SONO UN’OPINIONE

26 gennaio 2022

Si può mentire alla città, si possono raccontare le favole giuste ai romani, ma i numeri del bilancio non sono un’opinione.

Un bilancio di previsione figlio di una cultura spendi e spandi tipica della sinistra.

Un bilancio di previsione targato Gualtieri e Pd che doveva essere approvato a dicembre, ma che è slittato per errori, incompetenze, emendamenti di giunta e sub emendamenti di consiglio che sono andati a mettere le toppe ai gravi problemi sollevati nero su bianco dall’Organo di Revisione Economico-Finanziario”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, a margine dell’approvazione in Assemblea Capitolina del bilancio di previsione 2022-2025.”

All”Oref”, prosegue, “non è stata data ancora una risposta sui necessari obiettivi di servizio e di gestione delle aziende partecipate, sul patrimonio immobiliare della città e sulla pianificazione della spesa per il personale.

Le linee programmatiche della giunta Gualtieri hanno disegnato all’inizio del mandato una Roma dei sogni che poi concretamente non si evince nel bilancio di previsione”, aggiunge. “Numeri alla mano non c’è una visione di lungo respiro, e la Capitale d’Italia viene relegata nelle retrovie europee in perfetta sintonia con l’amministrazione precedente. Tre mesi potevano essere necessari per dare una prima svolta soprattutto in vista delle grandi sfide che attendono la città, oltre al Pnnr, il Giubileo 2025 e l’Expo 2030, che temo saranno le ennesime occasioni perse”, conclude Santori.

Le critiche della della Lega

Argomenti sui quali sono stati presentati ordini del giorno ed emendamenti, per la quasi totalità respinti dal centrosinistra.

Per il gabinetto del Sindaco Gualtieri salgono da 3.600.000 a 5.070.000 euro, con un aumento del 38%, rispetto al 2021, cui si aggiungono 500.000 euro ( +634%) per manifestazioni ed eventi, e si vogliono spendere oltre 33 milioni in cinque anni per lo staff del Primo cittadino.Idem per la Direzione Generale: un aumento spropositato rispetto al 2021, nel quale compaiono ulteriori 20 milioni di euro per professionisti esterni.

Le spese per le politiche sociali salgono del 36%, e cioè di 276 milioni, salta però agli occhi la diminuzione del 7% per le case di riposo, mentre si destinano 5 milioni di euro ad associazioni private e aumentano del 60% i fondi per rom, sinti e camminanti e immigrati.

A Roma la Tari è la più alta d’Italia, ma si sbandierano 40 milioni per la pulizia di strade e piazze che continuano ad essere sporche. Non c’è finanziato un piano per la chiusura del ciclo dei rifiuti.

Aumenta di 70 euro il prezzo della concessione dei loculi, i cimiteri romani sono alla rovina, onta ai nostri defunti e a chi li ricorda, nello spregio totale di una cultura che fonda le sue radici nella storia.

Lo stanziamento per questo settore è fermo a 4 milioni, non solo non aumenta, ma è impossibile non chiedersi dove siano finiti i soldi destinati a questo scopo in precedenza.

Per fare ancora qualche esempio ci sono solo 3 milioni per la sicurezza, per la Polizia Locale c’è un taglio del 9%, e per il turismo un aumento pari solo all’8%. Male la sforbiciata del 40% per il Dipartimento entrate, e molto discutibile è la ripartizione dei 16 milioni destinati ai Municipi.


Ama, Santori, (Lega). ” In Ama nulla cambia, giri di poltrone e carriere, ma i disservizi restano”

Stessi nomi, giri di poltrone, stesso avvilente caos.

L’azienda con nuovi ordini di servizio discutibili cerca di tappare le falle nel personale con un giro di promozioni facili sulle quali pesano ancora un volta le ombre del nepotismo e delle segnalazioni.

Idem l’ordine di servizio riguardante i servizi cimiteriali romani, dove il balletto delle poltrone, delle promozioni e delle carriere ai vari livelli la fa da padrone con gli stessi nomi che hanno generato negli anni solo abbandono e devastazione”.

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino della Lega Fabrizio Santori.

“Non crediamo che continuando a inserire sempre solo nomi ‘noti’ ai vari livelli dell’organigramma aziendale e ignorando il merito e le capacità degli interni, l’Ama e i cimiteri capitolini possano riscattarsi dal penoso degrado in cui versano ormai da troppo tempo”, prosegue Santori.

“Disservizi, sporcizia, lentezza, abbandono nelle strade e nelle piazze. E poi furti, danneggiamenti, lavori mai eseguiti, sbandati alla ricerca di un rifugio, mancanza di controllo e sicurezza sono i problemi che si aggiungono nei cimiteri.

Con lo stesso management e con l’atteggiamento della maggioranza del sindaco Gualtieri, che respinge un ordine del giorno della Lega con proposte mirate di rilancio per una nuova gestione di Ama, nulla cambierà, pur ascoltando le proteste di autisti e netturbini dopo le ultime assunzioni di impiegati e funzionari.

In commissione Ambiente chiederemo chiarezza e trasparenza, efficienza nei servizi e decoro: tutto questo manca, eppure le tariffe continuano ad aumentare”.


Vigili aggrediti con lama puntata alla gola, ma Gualtieri taglia i fondi per Polizia Locale

Esprimiamo massima vicinanza all’agente della Polizia Locale del Gruppo Monte Mario, aggredita e minacciata con un taglierino puntato alla gola da un malvivente che voleva impossessarsi della sua pistola al rientro dal servizio di pattuglia insieme al collega.

Se gli agenti stessi sono a rischio, e dunque a rischio molto maggiore sono i cittadini, è evidente che esiste a Roma un problema di sicurezza nelle zone periferiche, soprattutto nelle ore notturne, che non deve essere sottovalutato dal sindaco Gualtieri che ha la delega a questo settore”.

“Troppe e troppo frequenti le aggressioni nel totale silenzio del Primo cittadino, dal quale ci attendiamo una maggiore attenzione per il Corpo della Polizia Locale, spesso mandato allo sbaraglio, senza garanzie né il giusto equipaggiamento per i servizi che è chiamato a svolgere”.

“Mentre in bilancio per il 2022 la maggioranza di centrosinistra si appresta ad approvare una diminuzione dei fondi per la Polizia Locale di Roma Capitale pari all’8% rispetto al rendiconto 2021, il sottosegretario della Lega al ministero dell’Interno, Nicola Molteni, ha già annunciato un percorso che porterà all’uso del taser per 1.500 agenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, come previsto dal ‘Decreto Sicurezza uno’ di Matteo Salvini: il passo successivo sarà dedicato alle Polizie Locali” conclude Fabrizio Santori.


Occupazioni, la Lega scrive al sindaco Gualtieri. Santori, De Vecchis (Lega): “Subito un tavolo sulla sicurezza per risolvere problemi oltre 90 occupazioni”

21 Gennaio 2022

Il sindaco Gualtieri convochi al più presto un tavolo sulla sicurezza con il Prefetto e le opposizioni per porre fine alle occupazioni abusive di immobili che affliggono la città. Basta degrado, criminalità, spazi distrutti e perduti che potrebbero essere usati per scopi utili a tutti i romani”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i rappresentanti della Lega Fabrizio Santori, consigliere capitolino, e il senatore William De Vecchis, che hanno inviato una nota al sindaco Gualtieri nella quale si rappresenta la necessità di convocare un tavolo sulla sicurezza, alla presenza del Prefetto e con la partecipazione anche delle forze politiche di opposizione, con specifico riguardo al tema delle oltre 90 occupazioni abusive degli immobili sul territorio di Roma Capitale.

“Fuor da polemiche trite e sterili e dagli ottusi e conformisti slogan che dopo cent’anni ancora sembrano non aver fatto i conti con la storia, quello che veramente serve alla città è una pianificazione partecipata per varare subito tutte le misure necessarie a garantire il rispetto della legalità, evitando tensioni e tutelando la sicurezza dei residenti”, aggiungono Santori e De Vecchis, “È innegabile che le occupazioni abusive favoriscono condizioni di degrado e fenomeni di microcriminalità e disordine urbano. Non si può quindi attendere oltre per avviare un percorso adeguato a risolvere le situazioni esistenti e a prevenire in futuro nuove eventuali occupazioni”, concludono Santori e De Vecchis.


Mobilità, Santori (Lega): “No altri divieti e balzelli, inquinamento non si batte distruggendo economia”

19 Gennaio 2022

“Non fingiamo di risolvere i problemi di traffico e inquinamento della Capitale demonizzando ancora una volta il traffico privato. Porre ulteriori limitazioni, balzelli e strette per la fascia blu, pensare anche a nuovi percorsi verdi, rischia di sferrare un colpo mortale alla già complicata situazione dei commercianti romani”.

Foto: RomaToday traffico città

Lo dichiara in una nota il consigliere capitolino e segretario in Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori (Lega) commentando la notizia apparsa su alcuni quotidiani secondo cui per la Capitale si ipotizzano ulteriori limitazioni e tariffe giustificate dall’eccessivo traffico privato. “Roma non è un’idea”, prosegue Santori, “Roma è una città reale dove la gente lavora, studia, molti vengono dall’hinterland, e dove prendere i mezzi pubblici è difficile specialmente in tempo pandemia. Metro e bus sono insufficienti, vecchi, affollati. Diciamo no ad altri divieti e balzelli prospettati la scusa di combattere l’inquinamento”.

Foto: RomaToday – smog città

La lotta all’inquinamento atmosferico non parta ancora una volta dalla fine senza puntare alla vera soluzione, ma soprattutto non porti con sé la distruzione dell’economia cittadina. Facciamo rispettare le regole che già ci sono, monitoriamo tutte le fonti inquinanti. Siamo certo favorevoli alla mobilità alternativa. Bici, monopattini, mezzi elettrici, sono una parte degli interventi, ma prima di chiudere altri spazi ai veicoli privati, molti dei quali già ibridi, elettrici o euro 6, devono funzionare i mezzi pubblici. Tutti, sempre e in maniera perlomeno decente”, conclude Santori.


“In Campidoglio continua lo sfarzo Gualtieri lasci la delega al Personale”

Lunedì 17 gennaio 2022

“Mentre a breve discuteremo un bilancio magro per i cittadini romani, nel palazzo in Campidoglio continua lo sfarzo. Dopo i contratti confermati per i dirigenti esterni e lo staff faraonico da 110 persone alla modica cifra di 6 milioni e mezzo di euro l’anno per i prossimi 5 anni, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri.

Che ha la delega del personale, arriva a cacciare dall’amministrazione i generali dell’esercito, pagati solo mille euro al mese per ricoprire ruoli scoperti da dirigenti. Al loro posto arrivano funzionari da 140 mila euro all’anno scelti ad hoc nei ruoli chiave dell’amministrazione. Sono stati mandati via in pochi giorni senza neanche un minimo rispetto istituzionale, d’obbligo soprattutto quando c’è in gioco l’onore di una Forza Armata. A questo punto ci chiediamo: per il ministro della Difesa Guerini conta più il partito o la dignità dei suoi uomini? E non dimentichiamo che mancano all’appello ancora diversi nuovi dirigenti per gli uffici di scopo partoriti nell’ultimo provvedimento della macrostruttura, e anche qui, a breve, ne vedremo delle belle. Chiediamo che Gualtieri lasci la delega al personale”.

Lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, consigliere capitolino della Lega. “In attesa dell’ennesimo atto che calpesta quel necessario processo volto a migliorare l’efficienza e l’efficacia della spesa pubblica ci chiediamo se Gualtieri sia consapevole del periodo economico che sta vivendo la nostra città”, conclude Santori.


Bilancio, Santori (Lega): “Bilancio inadeguato, priorità ignorate e scarsa programmazione”

Data venerdì 14 gennaio 2022

Siamo delusi da un bilancio per Roma Capitale nel quale leggiamo un aumento delle spese centralizzate modello Unione Sovietica che solo per il gabinetto del Sindaco Gualtieri salgono da 3.600.000 a 5.070.000 euro , con un aumento del 38%, rispetto al 2021, cui si aggiungono 500.000 euro ( +634%) per manifestazioni ed eventi, e si vogliono spendere oltre 33 milioni in cinque anni per lo staff del Primo cittadino.

Idem per la Direzione Generale: un aumento spropositato rispetto al 2021 dove compaiono ulteriori 20 milioni di euro per professionisti esterni. Abbiamo tra le mani un documento che tralascia le raccomandazioni dell’Oref sui necessari obiettivi di servizio e di gestione delle aziende partecipate, sulla pianificazione della spesa per il personale. Un bilancio nel quale non si pensa alla gestione del grande patrimonio immobiliare della città, e se è vero che le spese per le politiche sociali salgono del 36%, e cioè di 276 milioni, salta però agli occhi la diminuzione del 7% per le case di riposo, mentre si destinano 5 milioni di euro ad associazioni private e aumentano del 60% i fondi per rom, sinti e camminanti e immigrati”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, a margine del suo intervento in Assemblea Capitolina dove è iniziata la discussione sul bilancio di previsione della città. “A Roma la Tari è la più alta d’Italia, ma si sbandierano 40 milioni per la pulizia di strade e piazze che continuano ad essere sporche.

Aumenta di 70 euro il prezzo della concessione dei loculi, i cimiteri romani sono alla rovina, onta ai nostri defunti e a chi li ricorda, nello spregio totale di una cultura che fonda le sue radici nella storia. Lo stanziamento per questo settore è fermo a 4 milioni, non solo non aumenta, ma è impossibile non chiedersi dove siano finiti i soldi destinati a questo scopo in precedenza.

Per fare ancora qualche esempio”, prosegue Santori, “ci sono solo 3 milioni per la sicurezza, per la Polizia Locale c’è un taglio del 9%, e per il turismo un aumento pari solo all’8%. Male la sforbiciata del 40% per il Dipartimento entrate, e molto discutibile è la ripartizione dei 16 milioni destinati ai Municipi. Non c’è abbastanza impegno per le grandi sfide che attendono la città, oltre al Pnnr, il Giubileo 2025 e l’Expo 2030”, aggiunge il segretario d’Aula.

“Abbiamo presentato un fiume di ordini del giorno ed emendamenti per migliorare la proposta. Siamo disposti a collaborare, ma quanto è stato scritto non è all’altezza della capitale d’Italia”


Patrimonio, Santori (Lega): “Scuole e edifici Erp sono in rovina. Bambini e anziani al freddo, ma il Simu non risponde su contratti e manutenzioni”

Da Fabrizio Santori

Foto Corviale

Data venerdì 14 gennaio 2022

Scuole e edifici di edilizia residenziale pubblica continuano ad andare in rovina tra le proteste dei cittadini che chiedono interventi efficaci e definitivi, ma dal Dipartimento Simu (Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana), cui la Lega aveva richiesto accesso agli atti per avere un quadro chiaro e trasparente della situazione di questa parte del patrimonio comunale, non giunge alcun segnale.

Alla domanda, formulata già a dicembre, di mostrare i contratti di manutenzione e fornitura dei servizi energia e gas per le case Erp e gli istituti scolastici, risposte e documenti pervenuti: zero”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega e segretario d’Aula Fabrizio Santori, che insiste: “Gli esempi della scuola primaria Raffaella La Crociera a Casal Bernocchi e il comando della polizia locale del XIII Gruppo sono solo gli ultimi esempi di una situazione pessima cui pare non si voglia mettere mano. Riscaldamenti spenti, caldaie rotte, muri pieni di crepe, infiltrazioni, perdite d’acqua, solai puntellati, bagni rotti in scuole e uffici. Ascensori fermi anche nelle abitazioni che bloccano anziani e disabili dentro casa.

Un disastro” aggiunge il segretario dell’Aula Giulio Cesare, che insiste: ”Le riparazioni sono saltuarie, rabberciate e sempre troppo lente, l’illuminazione è scarsa in molti degli spesso calcinati i cortili intorno alle aule. Occorre subito fare chiarezza, controllare, far partire interventi e risolvere problemi che si ripetono da troppo tempo senza adeguate soluzioni”, conclude Santori.


In Campidoglio disomogeneità dei protocolli antiCovid, Gualtieri lasci delega personale

Da Fabrizio Santori

A Data mercoledì 12 gennaio 2022

Negli uffici capitolini manca un protocollo unico per la lotta e la prevenzione del Covid 19. Le strutture si muovono a macchia di leopardo senza omogeneità dei protocolli, i dipendenti sono informati a poche ore dall’inizio del turno, o arrivano direttamente in ufficio la mattina e trovano cartelli improvvisati che li avvisano della chiusura di stanze, piani, ascensori e uffici interi che attendono spesso ancora le sanificazioni dopo giorni dalla dichiarazione di contagio. Scarse le mascherine, e i distributori di disinfettante sono vuoti e spesso inesistenti su interi piani.

Se questa è la situazione, almeno si aumentino subito i giorni di smart working in tutte le strutture fino al 31 marzo, come già previsto dalle norme, e si proteggano da inutili rischi e tensioni migliaia di dipendenti e le loro famiglie, soprattutto se hanno anziani a carico”.

Lo dichiara in una nota il consigliere della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori. “Una situazione intollerabile, nella quale il sindaco Gualtieri si muove senza risolvere i problemi, mentre confusione e rischio regnano sovrani. Se il Primo cittadino, carico di deleghe, non può sostenere il peso di quella al personale, la passi ad un assessore che si occupi del settore in modo adeguato e segua con attenzione scrupolo le norme sulla prevenzione anticovid”, conclude Santori.

On. Fabrizio Santori Consigliere segretario dell’Assemblea Capitolina

error: Content is protected !!