Riceviamo e pubblichiamo

“Non è accettabile la scelta dell’amministrazione Gualtieri di

chiudere la Scuola di formazione capitolina, radicata sul territorio e attiva anche a favore degli studenti diversamente abili e di chi non ha compiuto gli studi, permettendo quindi di ottenere attestati utili all’inserimento nel mondo del lavoro a molti giovani, soprattutto delle fasce sociali più fragili.

È una scelta sbagliata contro la quale la Lega scenderà in piazza, risoluta a chiedere il mantenimento della struttura come e dove è oggi. Chiediamo il ritiro della delibera, utile solo a distruggere una realtà valida che offre aggiornamento continuo in tutti gli ambiti e a tutti i livelli relativi alle attività dei dipendenti di Roma Capitale, e ci opponiamo a un’iniziativa che appare finalizzata solo a consegnare la formazione del personale ai privati”.

Lo dichiarano in una nota congiunta il capogruppo della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori e il consigliere capitolino e segretario regionale del partito Davide Bordoni, a proposito della Scuola di formazione di Roma Capitale.

error: Content is protected !!