Riceviamo e pubblichiamo

“Conquistata la palma dell’inefficienza sprofondando in un tragico ridicolo oggi in Assemblea Capitolina, durante la risposta dell’assessore ai lavori pubblici Ornella Segnalini all’interrogazione presentata dalla Lega per ottenere interventi urgenti nelle sedi della Polizia Locale e di altre strutture ormai allo sfascio. Ma il dipartimento e l’assesorato non sono competenti, e la richiesta al direttore generale dell’ente per chiarire e distribuire le responsabilità sul patrimonio pubblico cittadino e fare i lavori rimane senza risposta. Dal mese di febbraio tutto tace”. Ne dà notizia il capogruppo della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori, firmatario dell’interrogazione, commentando le risposte ricevute oggi in Aula Giulio Cesare. “La Giunta, e tantomeno il Sindaco, hanno sentito l’obbligo di intervenire e risolvere un problema invece gravissimo, un capolavoro di incompetenza che paralizza la manutenzione e gli interventi edilizi pubblici nell’intera città, ignorando l’inconcepibile silenzio della direzione generale. Tutto è rimasto fermo. La Polizia Locale rimuove da sola l’amianto dai propri uffici, rattoppati qui e là alla meno peggio, mentre il problema manutenzione e ripristino investe anche le case popolari, le strade, i parchi, i cimiteri. Chiediamo l’immediata convocazione di tutte le commissioni capitoline competenti per poter ottenere presto gli interventi colpevolmente bloccati, ma che i romani hanno già pagato con le loro tasse, tra le più alte d’Italia”, conclude Santori.

error: Content is protected !!