Al. Tallarita

Che se poi dovesse finire Michetti al ballottaggio con Gualtieri, Roma se la vedrebbe dura, perché probabilmente la così rinominata ‘Regina romana dei cinghiali’ uscirebbe dalla finestra per entrare dalla porta con la “pochette con le unghie” ‘Dagospianamente‘ definito. Perché mi pare ovvio che l’ inciucetto Gualtieri/5 stelle è pronto. Ed ecco perché tra il serio e il faceto il dire e il fare una battuta qui, un ritrattare là, forse anche Calenda potrebbe risultare utile alla causa….Benissimo mi direte ecco qua…No, Cari lettori, state tranquilli ho dormito stanotte. Infatti questa è un’analisi che esce fuori da qualche giorno di riflessione, in cui ho pensato a quell’intervista del Ministro Giorgetti.Tende una mano all’unico, che a sua volta ha teso una mano, alla nuova costruzione di un centro moderato. Sappiamo del suo borioso carattere..ma la creazione di un centro moderato in cui far confluire le importanti forze politiche, che come dico già da diversi mesi e forse anche da più di un anno, è l’unica cosa importante da fare adesso. Per poter ricostruire un paese veramente provato, da una pandemia mondiale. Non ringraziaremo mai abbastanza, che abbiano deciso di porre a questo governo il Presidente Mario Draghi. In caso differente, quei soldi sarebbero rimasti un sogno e io qui lo scrivo chiaramente senza se e senza ma. E l’unico garante per l’arrivo di quei soldi sarà lui. E chi si illude che non sia così, i soliti franchi tiratori, non metteranno mai le mani su quei soldi. Che servono per ricostruire un paese che piange da ogni lato, in particolare al sud e in particolare la Calabria, specialmente per la sanità. Regione che non è fatta solo da grandi uomini di poteri legale o illegali, ma da persone. Che pagano le tasse lavorano e dovrebbero avere i servizi e la sanità.. ma che non hanno invece, la possibilità di andare a fare una risonanza magnetica, o con un mezzo di contrasto, o un esame specifico o un operazione.. se non partendo verso Milano. O verso i centri specialistici sparsi in tutta Italia. Dove molti medici sono proprio figli.. di quei calabresi.

Ora andando verso la conclusione, dopo tale dovuta parentesi, “caro Calenda se la tua intenzione è poi di tendere un braccio nella costruzione di questo nuovo centro moderato, ben venga, se il voto che non guarda al candidato del centrodestra, magari vada a te, perché tu di certo l’inciucio con i 5stelle non lo farai ..sì di certo avrai il tuo caratterino..le tue idee che non condividiamo.. ma fra un saluto col pugno con Salvini ..e una visita ai salotti buoni di Roma.. tutto sommato se pure ogni tanto borioso ..sei molto più simpatico di chi, fa finta di essere un buono e poi trama alle spalle degli italiani, per riportare in auge partiti partitini e personaggetti che le urne stanno già bocciando da tempo. E i cui voti sono stati molto edulcorati dalla presenza di un reddito di cittadinanza, che è servito ad alimentare la mentalità arcaica vetusta e da me mai condivisa del voto di scambio..”

Va bene State tranquilli sono stata un pochino sardonica, osando qua e là..ma a volte le cose vanno dette e tra le righe chi vuole può capire molto.

Dati Ipsos :

Enrico Michetti è al 36%

Gualtieri è al 28,5%

Virginia Raggi è al 15,5%

Calenda è al 14%

Foto Ansa