venerdì 28 maggio 2021 – 21:00

Di Al. Tallarita

Il Diario das Notícias, Sic, Cm jornal e altri….già i primi di maggio, davano la notizia della visita di Matteo Salvini al congresso dei populisti e di Chega, partito di André Ventura. E fino a qui tutto bene, il Segretario della Lega ha deciso di andare e intervenire al congresso luso. La questione che mi ha fatto storcere il naso però, è che questi giornali tutti, utilizzando le stesse parole, presentanoSalvini come leader di estrema-destra. Ma in questo momento si tratta di un falso storico, perché è palese che la Lega e il suo Segretario Sen.Salvini, essendo dentro a un Governo quello Draghi, di tutte le forze di governo italiane, si sia posizionato fermamente come leader di centro-destra. Non credo che tali definizioni lo entusiasmerebbero. Né tantomeno, che sia questo il cammino europeo, che andrà a fare. Data l’evoluzione non solo italiana, data l’emergenza, ma anche dato il cambiamento generale, che la pandemia ha comportato. Tra caduta del populismo, cambiamento economico, svolta green e nuova posizione dell’Italia in Europa. Certo, c’è la questione immigrazione. A cui l’alta Europa, ricordatevi che si è sempre più a sud di qualcuno, gira la testa schifata, lasciandoci navi, ong e scafisti.. ma è palese, che la posizione dell’Italia, data anche la sua posizione e l’influenza che ha sulle questioni del Mediterraneo, sarà sempre più importante.E dunque, ben venga questo filo luso-italico ma non è il caso di usare la figura di Salvini. Né per estremizzare Chega, né per aiutare i media portoghesi ad avere uno schema, per poter attaccare André Ventura. Si quello schemino italico, riservato al segretario della Lega, tanto caro a certi giornalai.E intanto per il 30 maggio a Lisbona, si sono liberamente organizzati, senza sigle di partiti, in autobus per una manifestazione ‘antifascista’ il colmo……Cito testualmente dall’articolo del Diario das notícias: “O presidente da Liga, partido da extrema-direita italiana, Matteo Salvini, vai estar em Portugal(..)”E poi neanche capisco questa mania portoghese di storpiare i nomi. Lega è il partito italiano.. Si scrive Lega. Non Liga! Così come io scrivo Chega…e non Sciega. Salvini fa bene ad avere rapporti con gli stati che piú ci somigliano. E in quei paesi giornalisti inclusi, devono sapere chi và, di che partito sia e quali programmi abbia. E che leader sia…di certo di centro-destra ma non estrema destra. E di certo ID, Identità e democrazia, che sarà alla riunione, della politica populista portoghese, rappresenta molte realtà, ma solo partiti definiti da questi giornalai, radicali.